31 gennaio 2013

Riflessioni, Gustaviane.




Stamani...
guardando fuori..
tutto è grigio ovattato
quasi immobile
questo leggero velo di nebbia
spiega forse
la malinconia che a volte mi assale
e mi fa pensare a quello
che  a volte desidero dimenticare
cancellare ignorare....


quando il silenzio cala 
all' improvviso
dentro il rumoreggiare dei pensieri
ti senti come strizzato
centrifugato
pesto...


è vero
ce la mettiamo tutta
per convincersi che tutto va bene.
è quello che io chiamo 
un esercizio di stile
ma....


nella malinconia di certi mattini
bisognerebbe
avere un qualcosa
conoscere un qualcuno
vedere nel proprio futuro
sentire che 
a volte
è bello fermarsi
senza rimpianti 
chiudere certe parentesi
che non portano a nulla
e ricominciare da capo...


invece l' incanto
non è sempre lì pronto ad attenderti..
e devi raschiarti dentro
per trovare un sorriso...
e sopratutto per trovare e comprendere
l' accettazione di te..
che sei così malgrado te...

Io preferisco sempre,
 quello che voglio
a quello che devo 
o dovrei fare..


ti chiedi sempre troppe cose
Marzia Sofia
mi dico rimproverandomi....
troppeee coseeee...
ma mi rispondo 
che non ne posso fare a meno
il cervello alla fine appare
sempre 
attraverso la nebbia...
con le proprie elucubrazioni i proprio bianchi e neri
e sopratutto i propri grigi...


certo la felicità la trovi solo in quello che fai
 in quello che sei
in quello 
che ci hai messo tanto a costruire
ma...
ci sono anche altre cose...
impotanti
come la stima e il valore economico...
e quelle non le hai...


e non è per desiderare la LUNA 
che uno si chiede 
che cosa ne sarà di me ?
nel futuro
io che ho amato così tanto questo lavoro
che solo chi mi conosce sa 
che mi ha dato tanto 
ma mi ha tolto ogni cosa?
Che cosa resterà della mia piccola Gloria
tra qualche anno
quando nessuno saprà più nemmeno
che cosa voleva dire
arredare
con i mobili bianchi
Arredare Gustaviano ???
Assurde etichette e basta...
a volte penso che sarebbe stato meglio
essere più normale...
avere uno stipendio regolare per esempio
e non vivere di Sogni.

Mah... non se ne esce...non se ne esce 
sarà la nebbia che vi devo dire...
sarà la nebbia....c'è che io...
sono quella che sono
ma non sempre lo sono...

La vostra Marzia Sofia




6 commenti:

  1. Dicono che chi ha pane non ha denti e chi ha denti non ha pane.

    Ti assicuro che uno stipendio regolare e vincoli quotidiani poco gradevoli per ottenerlo fanno desiderare i sogni con la stessa intensità con cui tu desideri la stabilità.

    Spesso ci si consola con "basta la salute" ma l'uomo è fatto per vivere ad un livello superiore della sola materialità.

    Tieni duro e vivi di sogni finchè riesci: resta molto di più che la vita solo utilitaristica!

    RispondiElimina
  2. Cara Marzia,
    sapessi quante volte mi faccio queste domande e quante volte non trovo le risposte!
    Quante volte desidero ardentemente poter realizzare il mio sogno di vivere facendo quello che mi piace e quante volte capitolo e continuo a vivere sognando che un giorno, forse ...... ed allora la vita continua a scorrere sempre uguale con i soliti doveri e le solite responsabilità, le quali vengono sempre prima di quello che io vorrei e di quello che io sento dentro di essere! Non ho mai sopportato il "vorrei ma non posso" ed oggi mi ci rispecchio alla grande, non sempre ma spesso.... Quello che + mi affligge è il pensiero ricorrente che gli anni passano ed io sono sempre qui a combattere con i miei pensieri e sogni che mi inseguono e non mi danno tregua ... si addormentano con me e si svegliano prima di me!!!

    RispondiElimina
  3. Io penso che valga la pena seguire ciò che ci dice l'istinto. Tu hai una passione, ne hai fatto un lavoro, questo ti ha fatto felice, no? Se poi non dura, si volta pagina, e può persino essere più interessante. Ho un'amica che da biologa è passata alla gestione di un B&B con successo! I grigi esisteranno sempre, ma a volte basta una giornata di sole e si sorride, si va avanti...

    RispondiElimina
  4. Cara Marzia, anche nella normalità della sicurezza economica i sogni sono importanti. Sono le ali che ti fanno stare sopra alla banale normalità..almeno, molti li hanno, e meno male!

    RispondiElimina
  5. è così...chi ha la tranquillità economica va cercando altro,,chi non l'ha ceca quella...sarà stupido ma segui il tuo cuore e finchè puoi insegui i tuoi sogni...tutto è difficile tutto è da conquistare...e non farti troppe domande per favore...che io non so mica trovare tutte le risposte ehhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh......bacio Anna

    RispondiElimina

Su Su ...dimmi che ci sei...