9 ottobre 2012

Pareva che fosse....


Pareva che fosse un gioco
pareva che fosse amore



pareva che fosse un sogno
pareva che fosse domenica


pareva che fosse un uomo
pareva che fosse un tuono


pareva che fosse un bel giorno
pareva che non piovesse


pareva che fosse amicizia
pareva che fosse vero...

eh le apparenze..........
ingannano...
 direte, ma sei scema??'

E io rispondo si...
pare proprio di si...Pare....

è che oggi non volevo scrivere niente
devo stare attenta oggi...a cosa scrivo...
devo stare proprio attenta...
oggi...proprio.... devo stare molto attenta...
vado...
ciao
La vostra Marzia Sofia

8 ottobre 2012

Che cos'è Arte?


Pensavo a quanto questo mezzo
Internet per intenderci il WWW
mi sia congeniale..
Son stata in tutta la mia vita..
elo so che ne riderete..ma è così...
talmente timida e chiusa in me stessa
per paura del mondo,
che questo mondo virtuale ma vero,
che mi sfiora ma non mi fa male
mi è appunto estremamente congeniale...


siedo dalla parte di qua
alla finestra della vita
e questa scorre
e mi scorre davanti .. quasi
da protagonista
mentre io spettatrice 
qualche volte interagente osservo e scelgo
quando intervenire
quando intromettermi



se penso che siamo un miliardo su Fb
e siamo miliardi collegati ad internet
e mi seguono da ogni parte del mondo beh sono basita...
e se penso che nella mia piccola cittadina 
mi conoscono in tre o quattro
non mi rendo conto di come ciò sia possibile...
e me ne stupisco giornalmente...
Grazie ad alcune menti illuminate..tutto ciò è realizzabile
e gli altri latitano..
eppure gli altri restano dominanti
perchè l' Ignoranza ... qui proprio nel senso di ignorare
è predominante su tutto...


l' ignoranza è quella che fa si che
nessuno sappia
esattamente cosa vuole 
ma a seconda di quello che vede...
essere la maggior
espressione della numerosità
si accoda e pretende a rischio di investire molto più di quello che dovrebbe 
e spende per avere quello che magari ha sognato 
senza pensare a quello che è propriamente il proprio gusto 
che in realtà non esiste...


essere di nicchia...
 essere controcorrente spesso equivale a dire
non essere
a meno che non ci sia una spinta 
che non si sa da dove venga
a produrre
opere che in quanto tali siano da definirsi d' arte...


chi lo stabilisce poi che sia arte??
Un mucchietto esiguo di intellettuali
che si sperticano in elucubrazioni incomprensibili e spesso astruse
tanto da rintronare nel cervello del comune mortale?
No... quello in ogni caso non capirà
ma nel cervello di quelli che avrebbero gli strumenti per capire 
se ci fosse davvero qualcosa da capire...
Ma non c'è...




spesso si segue il coro
e chi stona
si trova in disparte..ma c'è chi stona ad Arte e forse qualcuno lo riconosce
e allora diventa Vasco Rossi
chi se ne frega se non è un cantante se uno è un poeta???


Ho capito una cosa in vita mia
che non ci ho capito nulla!!!!!


La vostra Marzia Sofia

queste foto le ritengo arte

in questo espressione di me e del mio essere...
forse mi son bevuta il cervello
ma è la prima volta che lo credo ahahhah


6 ottobre 2012

Merda d' Artista....



Merde!!
Diciamolo in Francese che suona meglio

Merde d' artiste
oggi inauguro
una nuova rubrica
vi farò vedere trasformazioni lampo
se avrete coraggio seguitemi....


ricordate il mio tavolo
quello che da granito nero dipinto
 avevo trasformato
in tipo shabby?


beh lo guardavo lo guardavo 
ma non mi piaceva
e...
quando le cose non mi piacciono...


ho preso del nastro adesivo
nastro carta
si intende


e ho fatto una prova 
direttamente col colore di fondo...

si mi son detta...
 mi piace...


allora ho lasciato che seccasse 
solo in certi punti...
lo vedrete 
perchè dove  è fresco
 luccica non diventa opaco
se lo dipingente al momento giusto tutto si strierà di righe
come se fosse stato consumato...


Visto che mi andava bene
ho passato quindi una mano di grigio 
mai uniforme...
mi raccomando 
strisciate la pennellata...
 che si veda...
così come faccio qua sotto colore molto denso
 ma in punta di pennello


mai tuffare il pennello completamente dentro il colore

Quindi ho di nuovo aspettato che si seccasse
due tre ore bastano 
ma meglio il giorno dopo
se non avete in casa dei genitori 
che mangiano sempre...
e potete lasciare il tavolo a seccare con calma
Appena asciutto tanto 
da poterci mettere di nuovo il nastro
l' ho diviso in righe 
ma avrei potuto anche farci dei quadrati
o delle righe al contrario..
o dei rombi...



insomma ho calcolato delle strisce di 15 cm
state attenti voi ... 
se lo volete con righe perfettamente uguali
misurate attentamente col centimetro...


quindi continuate a dividere e 
a dipingere di bianco sopra al grigio 
come vedete nella foto


vedete come si fa
è semplicissimo
date il colore in maniera non omogenea non perfetta
non fate tutto perfetto
per poi grattarlo
è assurdo
grattatelo...col pennello...
non mi stancherò mai di dirlo...
diffidate di chi vi insegna a dipingere perfettamente...




ecco proprio così
io sono arrivata in fondo con una riga più piccola...
mi piace una leggera simmetria...



vedete ?

ora .....lasciate asciugare
e poi abbiate pazienza 
prima di togliere il nastro 
che non avrete pigiato ma solo appoggiato
se lo levate troppo presto potrebbe sbafare



ecco qua il nostro Tavolo...
"mi piace" dice mio padre
tra un raid e l' altro al frigorifero...


o al tostapane 
che mia madre ha mal di stomaco
e le va solo un toast
alle due del pomeriggio
e lui diligente glielo procura...



tocco decorativo ma....
mi manca qualcosa...
sento che mi manca qualcosa 
e allora divento pericolosa


ecco che cosa ci mancaaa!!!!
a pennello
col grigio antracite
ci ho scritto alcune frasi di una poesia di Prevert
sulle donne...


Que faites vous petite fille???
ma ci ho scritto solo quello che mi andava
insomma ho riletto e riscritto la poesia...


que faites vous la veille femme...
insomma
l' ho reinterpretata alla mia maniera...


questo è il risultato che ne dite
vi piace???
a m abbastanza direi...
ma devo lasciarlo decantare
Roby non se n'è nemmeno accorto 
ed è arrivato col suo campionario di ritrovamenti
e mi ce li ha sbattuti immediatamente sopra...
senza pietà..


mio figlio ha detto
in corsa tra il bagno e la camera da letto mentre si preparava ed io non sapevo nemmeno di cosa parlasse...
MI PIACE..e io ma che???
Mia madre invece ha scosso la testa
inesorabilmente rassegnata...
Stamani la donna di mia madre
non lo riconosceva...


io non so ancora 
maaa temo che...no
non è finta qua...
c'è ancora qualcosa che debbo farci
forse ..la patina???


almeno una bella incerata è d' uopo!!!!...
se no domani 
devo ridipingerlo di nuovo???

ma quante me ne inventoo???

non so star ferma!
nemmeno quando non lavoro...

Buon WE la vostra Marzia Sofia





4 ottobre 2012


Questa amici 
è la fantasmagorica copertina di 
Casa Chic
che io purtroppo abitando in una cittadina di provincia 
non ho ancora per le mani...

ma che presto avrò...
Sono addirittura in copertina ...con due diverse immagini
una è la riconoscerete, quella del mio Atelier
l' altra è subito accanto al titolo 
la foto dei miei famosi svuotasche
ordinabili tra poco anche online...
nel mio nuovo sito in via di progettazione
Una chicca?
 Sapete che dentro, ci sono ben due articoli sul mio lavoro?
Uno riguarda
il mio Atelier appunto e l' altro
la cucina Gustaviana
beh la copertina fuori dall' usuale
ha sorpreso anche me...
è fantasmagorica
appunto
sarà la nuova collocazione francese della redazione della Lotus
ma è sorprendente..
non il solito chiaro nordico..
ma un poutpourry di colori e forme che per dir la verità
mi ricordano molti dei miei lavori precedenti..
Corsi e ricorsi storici??
Vedremo!!!

Io intanto...
sono molto orgogliosa di questa cosa
essere approdata col mio lavoro
sulla copertina di un mensile così importante...
lo sapete che esce anche in Francia 
col nome di Maison Chic?
Ora che vi ho fatto vedere questo
correte in edicola a compralo e vedrete molto molto altro
come ci hanno abituato da sempre
i redattori di questa famosa rivista di successo.

Io personalmente ringrazio Manuela Longo
e Riccardo Di Vito!

Ad Maiora!!!!
corro in edicola a prenotarlo...
e voi che aspettate?????

La vostra Marzia Sofia



3 ottobre 2012


Questo è l' angolo pranzo della mia cucina
attualmente
se mi seguite


avrete visto
diverse trasformazioni di questo angolo
ho provato diversi tavoli
una volta rotondo ..due rettangolari



dapprima vi avevo portato il mio tavolo preferito
un pezzo magnifico del tardo settecento
ma ogni colpo di bicchiere mi sfondava le orecchie
la paranoia
ha fatto il resto
via mi son detta o altro che sciupato
mi diventa
legna da ardere



così alla fine dopo diversi tentativi
ho deciso per questo Chippendale
molto vecchio pure questo
tra fine otto e inizio nove
ma più solido


era marmorizzato scuro da diversi anni
quando ancora facevo delle fiere
molti non lo avevano voluto 
perchè il ripiano sembrava vero Granito
strano ma vero


e testarda come sono 
non l' ho mai voluto cambiare
io la mia roba non la vorrei mai vendere
e spesso ci riesco...



ma dato che la cucina in questa casa
 è nell' ala nord 
e quindi buia 
sebbene munita di due finestre e di una porta finestra
ho voluto dargli un pò di luce..

e mi son decisa a schiarirlo...
ma......

credete proprio che sia finita???
Ho visto un meraviglioso tavolo
a scacchi grigiii
una favola
sono andata a vedere negli archivi 
e ne avevo fatto uno anni fa 
ma con un solo grande rombo...
comunque 
ora mi do da fare...
presto vedrete il risultato!!

Non dimenticate di seguire il link 
col mio ultimo Romanzo
è acquistabile 
oltre che leggibile 
online



direte ma quante ne fa sta donna???
eh cosa non si fa per sopravvivere!!!


la vostra Marzia Sofia..

2 ottobre 2012

Fotografia


Io non sono una fotografa
sono solo una dilettante
nè ho fatto un qualche corso per esserlo..
sono semplicemente creo un Esteta
amo il bello...
che poi ci sia da disquisire su che cosa lo è
è storia vecchia...



cosa vuol dire esserlo??
Bello...
Beh credo significhi semplicemente 
esserne affascinati
se una cosa ti affascina è bella 
comunque essa sia...


Ma in me 
nel mio gusto 
dentro il mio essere
la soglia dell' esplosione
è sempre minima...
L' eccesso rischia  sempre di arrivare...

Eppure trova la forza 
di rimanere ai bordi
come un bicchiere che contiene
più acqua di quello che potrebbe contenere 
ma, non trabocca...


il mio gusto per molti è eccessivo 
leggermente barocco 
sempre ai limiti del consentito
il troppo
che non stroppia per un poco...
Sono Così
Ormai lo sapete...


Questo è evidente 
anche nel gioco della fotografia

diciamo che mi piace costruire dei quadri
è come se il computer
fosse una sorta di pennello e lo schermo una tela 
e la mcchina fotografica il colore...
 e i programmi di rielaborazione
il fissativo...
Creo quadri di fotografie...
e qui impera
il famoso fatto male ad arte
 di cui mi ritengo maestra...




Ecco proprio qua 
nella foto assume un suo perchè...
Mi dicono compra un altra macchina fotografica
fai un corso etc etc
Perchè??
A me piace fotografare così... 
gioco a dipingere una foto sbiadita
a renderla luminosa se non lo è
 a renderla piacevole al mio occhio...



metto insieme oggetti
 e sparo a raffica diversi scatti
che poi non riesco a scegliere e ad eliminare 
mi appaiono
tutti validi 
tutti degni
( forse mi sbaglio)
di essere presi in considerazione e di essere 


mostrati ai vostri occhi...
e mi sento bene quando fioccano i mi piace...
E' come se 
in una sorta di favola incantata
senza Principi nè streghe,
io vivessi sospesa in una nuvola...



Mi dicono scendi....
 la realtà
è qua!
ma alla fine io me ne frego della realtà!
e questo forse non è bello davvero..
ma ... non so farne a meno
Sono prigioniera del mio sogno..
e non mi libererò mai...

la vostra Marzia Sofia

Essere o non essere diversi questo è il problema.

 A me non piace mai, essere come gli altri,  ma a molti di voi piacerebbe essere come me... Una cosa bruttissima da dire  ma è un ...