17 dicembre 2012

la trasformazione sorprendente di un Rigattiere in un Brocante de Charme I Puntata



Ho avuto uno spettatore perfettamente Gustaviano questo fine settimana nell' ultimo lavoro che ho appena iniziato...La ristrutturazione e riconversione di un vecchio negozio di Rigattiere della mia città in un perfetto Brocante Francese di quelli come piacciono a noi...
Il magnifico JOJO un signor Gatto, a strisce grigie decisamente Gustaviane...un tipo  con due occhi incredibilmente azzurro invisibile. Con le sue strisce bianche che lo hanno reso perfettamente adatto a quello che questo ambiente presto o tardi diventerà...ci osservava dall' alto.

Quando sono arrivata in questo luogo
dimenticato dall' Ordine...sabato scorso 
la situazione era disastrosa...
Decine e decine di oggetti magnifici
erano praticamente impilati l' uno sull' altro
senza arte nè parte...
quasi accatastati alla rinfusa
senza un ordine prestabilito. 
Sul vialetto d' ingresso... 
 stazionava un ragazzo
 con un pennello in mano e l' aria un pò sperduta...
concentrato e silenzioso...meccanicamente dedito
ad un lavoro che pareva non interessarlo più di tanto.

 Era circondato da tutti i suoi attrezzi da lavoro 
barattoli di vernice
arnesi vari e bussoli di immondizia
pezzi di legno vecchio seghe e trucioli ovunque.
 sul cartello all' ingresso
c'era scritto"Restauri"
ma nessuno che non lo sapesse 
davvero poteva pensare 
che là dentro si vendesse anche qualcosa...
e invece........




Il ragazzo era dedito alla lucidatura 
di una vecchia credenza Libert, espressione 
di un lavoro che ha avuto da sempre 
la sua nobiltà ma che ultimamente
è in fase di assoluta trasformazione.
Il proprietario
un signore dall' aria Burbera
e dagli occhi chiari mi aveva osservata
con distacco
con un sigaro in bocca e 
le mani infilate 
nelle tasche del piumone
mi guardava come dire..
oh mio Dio ma che ho fatto io di male 
per incontrar questa sulla mia strada??


 La sua compagna invece, apparentemente
tranquilla, conservava una certa lucidità
anche se la cosa mi appariva alquanto strana...
in mezzo a quel magnifico caos.
Erano tutti diligenti e seri però, letteralmente
in attesa delle mie disposizioni, cooperativi insomma...
vogliosi di sistemare e dare un minimo di visibilità ad oggetti
che ne meritavano una quantità sorprendente...


Ho iniziato a pensare che se riuscivo in questa impresa
ero davvero come dicono le mie amiche Una Maca...
espressione in romanesco di Maga
insomma una che davvero
riesce a fare le Magie oltre alle Patine!

 Alla sera dopo centinaia di m cubi d' acqua
che ci si sono scaricati addosso dal cielo
 e persino dopo esser caduta
scivolando su di uno scivolo di legno
ed essermi rovesciata addosso un barattolo intero di vernice...ACRYLICA!
 Il risultato era già sorprendente...
il vialetto d' ingresso pareva un altro mondo.
Anche se il resto, momentaneamente,
appariva ancora se possibile più caotico...


è stata una bella soddisfazione vedere 
i proprietari farsi dei cenni
di domanda muta... con gli occhi...
e poi assentire compiaciuti
guardarsi sorridenti e dire 
ma hai visto che roba?
nemmeno loro ricordavano
tutto il bello che c'è là dentro?


La sera poi ero stanca morta...
ma son perfino riuscita ad uscire a cena
penso a volte di essere eterna 
come la città dolente...
ma siamo tutte così noi donne...
Infinite....


Questa che vedete qua comunque 
è solo l' anticipazione 
di un lavoro che durerà un paio di mesi almeno
non so dire quanto,
ma so dirvi quanto bisogno
ce n'è...
ENORMEMENTE!



In mezzo al caos più totale 
coperti da teli di plastica e
nascosti ad un occhio disattento
ci sono dei veri capolavori...


D' altra parte quando io e la proprietaria
ci siamo conosciute
era appena cinque giorni fa
beh... io ero entrata lì per curiosità
mentre aspettavo che mi lavassero la macchina..
insomma ... giuro che mi son sentita male...
un pò per la quantità di tesori
un pò per il caos in cui si nascondevano.


 Quello che vi sto velocemente raccontando
è solo l' inizio della storia e credo che di questo
paradiso dimenticato ne sentirete ancora parlare
su questo Blog...sempre che vi piaccia sentirlo naturalmente...

 Pensate che cosa sia stato, per una come me
una collezionista di cavalli da decenni
 trovare o per meglio dire... scovare
sotto le fronde umide di un albero in giardino
coperto da decine di portoni antichi...
perfettamente.. anzi direi di più.. Shabby
ritrovare un cavallo come questo?
e poi con mia grande meraviglia.......... 
mettermi alla ricerca di piccoli particolari 
che potessero miracolosamente 
dar forma a quello che per adesso vedete 
e è che naturalmente  solo l' inizio dell' opera?

 Sapevo che riuscire a farsi ascoltare
da persone che debbono trasportare oggetti pesantissimi
e rigirarli in uno spazio angusto
per di più sotto una vera bufera di pioggia...
beh non sarebbe stato facile...
ma io ci ho provato e mi hanno seguito...
 a quanto pare ci sono per ora, riuscita...
solo che ci aspettano ancora
centinaia di metri quadri
da sistemare e ripulire..
nonchè al fine sbiancare..e poi patinare...


Comunque a tarda sera
quando i due aiutanti
se ne sono andati,
avendo visto il risultato
e i proprietari soddisfatti
me ne sono andata a casa
ed ero felice..



beh giuro che la mia autostima era ad altezze vertiginose....
Naturalmente poi, quando son scesa dal pero
mi son resa conto che ancora non siamo a niente.


ma.... voglio raccontarvi tutto con calma, 
se mi seguirete
questa è solo la prima puntata

No dicoooo
maaaaa vi rendete conto di cos'è questa gabbia?
Non vi dico dov'era che altrimenti vi viene male...
Fatemi sapere se ne volete saper di più???
ma voglio sentirvi in tanti eh??
Buona giornata io scappo...
vado a far miracoliiiiiiiiiii..

La vostra Marzia Sofia
La Maca ehehe


9 commenti:

  1. Mi sembri Tabatha, quella di Real Time, che acchiappa locali disastrati e li fa risorgere a nuova vita.

    Ma mi raccomando i gatti non shabbarli! Ihihih!

    RispondiElimina
  2. oh mammaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa...ma pare di entrare in un'enorme soffitta della nonna....che meravigliaaaaaa...OH quamto lavoro...ma la nostra Marziè la donna delle imprese impossibili ce la farà........poi me ce porti pure me...ehhhhhhhhhhhhhhhh.?? bacio Anna

    RispondiElimina
  3. Mamma mia che belle avventure ci racconti, dai voglio sentire il seguito....( senti io sono ignorante ma ho sempre voglia di imparare, che significa brocante ??) Marisa Rauccio

    RispondiElimina
  4. Che avventura entusiasmante, Marziaaaaaaaa che bellooooo!!! Sei nel paese dei balocchiii!!! Chissà quanto ti diverti, fatica a parte, s'intende!! Brava! Grace

    RispondiElimina
  5. mon dieu..non ho parole..è veramente il "mio"paese dei balocchi..stavolta l'avventura ti è venuta a cercare..un'avventura su misura..grande maca..ce la farai..!! in bocca al lupo e buon lavoro.. p.s.il magico gatto è perfettamente in sintonia col trono da lui scelto e la tappezzeria in "fiammato" di rubelli!!

    RispondiElimina
  6. Ma certo che vogliamo raccontato tutto, fin nei minimi particolari..e le foto..vogliamo vedere tutti i prima e i dopo..e dopo prostraci davanti alla tua magia..o Maca Marziella!(Il gatto è stupendo!)

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia! Già mi comprerei tutto. Chissà quando avrai finito: sarà la caverna di Ali Babà!
    E certo che voglio altre notizie, mi piace tanto leggerti.
    Buon futuro lavoro wonder woman.
    Paola

    RispondiElimina
  8. se poi ci dici dove è questo posto......potremo venire a vedere di persona le meraviglie!
    saluti
    Annalisa

    RispondiElimina
  9. che splendidi oggetti hai scovato...un tesoro un po' impolverato e...ma un tesoro!
    Adoro il cavallino, lo adoroooooooooo
    intanto ti incomincio a fare i miei auguri di buon Natale, che tu possa trovare sotto l'albero pacchetti pieni di lavorooo:)
    felicità,amore:)),
    salute e fortuna!
    poi torno a leggere la continuazione della tua avventura!
    ciao Valeria

    RispondiElimina

Su Su ...dimmi che ci sei...