21 maggio 2013

Era il 2002 ed io cucinavo qui.

Questa cari amici
 è la mia prima cucina Gustaviana
e credo proprio che ne converrete
era bellissima...
Perchè dico questo?
Beh se lo dico io
che di solito non mi accontento facilmente
tanto da spesso censurare
foto di tanti altri lavori
beh un poco di credito dovete darmelo...



questa cucina era situata all' interno 
di quella che è stata la mia prima vera casa
l' unica vera casa che io abbia mai acquistato
e che purtroppo
ormai credo di non possedere più
credo
perchè in realtà
non me lo sono mai più chiesto
che fine ha fatto...


Oramai certi casi che
 portano alla perdita del sogno di una vita
sono quasi, purtroppo, all' ordine del giorno
a quei tempi quasi dieci anni fa
il coperchio del pentolone
bollente
non era ancora stato sollevato..
Nessuno ancora, 
che non ne fosse purtroppo coinvolto
personalmente,
sapeva o quantomeno sospettava
il marcio che si cela dentro le banche 
e le schifezze che son state fatte
in nome di una correttezza che era solo
pretesa e spesso decisamente non resa... 


Immaginate quanto sia stato difficile 
per una come me un Artista pura 
nel senso di incapace di gestire
pagamenti
imu  ici inail imps
eni enel gas luce telefoni
(internet costava migliaia di lire)
ritrovarsi con una specie di 
messa in regola
della proprio vita.
So bene di avere le mie colpe
anche se debbo assicurarvi 
che la prima cosa che pagavo, era il mutuo
questa casa era il sogno di una vita
come quello di tutti del resto quando hai quarantanni e hai
lavorato venti pensi è l' ora...
Ma se avessi qui il Sig Profumo
che ora si occupa delle malefatte di altri 
senza pensare a quelle che ha fatto lui
una domandina gliela farei proprio!!!
Quante case possiede lui?
Se me ne intesta una come prestanome 
mi risarcisce un pò della perdita...


questa era la casa...anzi la stanza...
un terratetto di 150 mq
pagata 100. 000 Euro
quando l' anno prima dell' euro
era invenduta e costava 100 milioni
era una vera schifezza
chi la vide mi disse ma tu sei pazza
c'è un solo cesso
praticamente in soffitta al terzo piano
devi spenderci centinaia di milioni
per renderla abitabile...
Lo riuscite a vedere il mio sorrisetto sarcastico??
ecco così....
quella che vedete qui sopra 
era la stanza di soggiorno e tinello
i soffitti di 5 metri la rendevano incredibilmente
interessante
la porticina che vedete conteneva un cucinotto
e allora io che al solito 
di soldi conoscevo solo quelli del monopoli

mi inventai di chiuderla e di
aprire una porticina nell' ingressino al piano
e vi immaginai un bagno
al posto della cucina
che usavano i proprietari
l' agente immobiliare
mi aveva suggerito di ritagliare un pezzo del salone
di 35 mq tanto è enorme mi aveva detto il cretino ....
io per fortuna feci a modo mio
quella traccia che vedete invece
diventò
la predisposizione idraulica
per la mia prima Cucina Gustaviana


il grigio delle pareti 
era assolutamente innovativo
 a quei tempi nessuno lo faceva
ma io...libro bibbia  alla mano
mi ispiravo e creavo secondo un mio preciso progetto Gustaviano
una roba che nessuno conosceva...
nemmeno i mobili dipinti di bianco 
esistevano o quasi in toscana...
con il mio laboratorio d' arte in Oltrarno a Firenze
appena venuta dalla Germania nel 2000
stupivo un pò tutti....


vedete la finestrella che dava sulla facciata?
Era una stradina così piccola 
che non ci si passava neppure con la macchina
si trattava di un terratetto a tre piani
del quattrocento a tre passi dalla casa natale 
del grandissimo pittore Il Pontormo
Jacopo Carrucci
che prese il nome da questo paesello
proprio nel centro della toscana

qui la vedete in un passaggio
di tempo
avevo dipinto  a mano questo chippendale
in  puro stile svedese. Capirete che
quando ne vedo uno oggi
dopo averne fatti una ventina
mi viene da dire sono troppo avantiiiii
ehehheh
e queste sedie che avevo ricoperte in maculato
perchè il tessuto ce lo avevo...
(l' unica cosa che ho scoperto
era aborrita dalle puriste dello stile)
ma non dalle clienti che me lo ordinavano immancabilmente.

Le avevo trovate fuori da una villa
 all' impruneta
durante una gita, il 15 di Agosto 
che era il compleanno del mio compagno
e avevamo fatto il diavolo a quattro 
come si dice in toscana
per andare a prenderle con la nostra Crysler
poichè al momento in macchina eravamo in sei e
fummo immediatamente costretti 
a scaricare tutto il bagaglio umano
ehhee


questa porticina era quella che dava sull' ingresso
del piano ammezzato quello dove
avevo deciso di fare la cucina
cooome mi seguivano tuuuttiii allora....
il mobile centrale dei fuochi e da appoggio..
era una vera rivoluzione

lo presi in un mercatino dell' usato
eh allora si facevano affari d' oro 
e non posso dirvi cosa lo pagai
costava molto di più il ripiano in marmo
Insomma credo di essermi inventata
tutto
anche la posizione dei fuochi etc etc 
non volli pensili ma solo mensole e la cappa
ci misi un pò a trovarla..ma poi fu perfetta... ci sono foto
della cucina prima della cappa
con una moderna che aborrivo
infatti c'è rimasta poco...


quella piattaia invece
sta messa sopra a quella finestra 
che vedevate prima e che era l' ingresso del cucinotto
 poi chiuso a creare un bagno
il mobile lavandino era stato 
semplicemente creato a mano dal mio compagno
tutto anche le pareti dipinte da me e da lui...
Ehh che tempi che tempi!!!!
Danke Bernie 
fuer alles was du fuer mich gemacht hast
und das du meine Tra
grazie per tutto quello che hai fattoume
vervirchlist hast per me
e per aver realizzato i miei sogni

ma potevi anche resistere un pò di più eh??
ormai che c'eravamo............

Spero vi sia piaciuta...
io vorrei .... farvi vedere le cose dal punto di vista 
dell' arredo
ma mi coinvolgo sempre con il lato umano dell' impresa
scusatemi...
La vostra  Marzia Sofia 
la regina più prolissa che ci sia...




Essere o non essere diversi questo è il problema.

 A me non piace mai, essere come gli altri,  ma a molti di voi piacerebbe essere come me... Una cosa bruttissima da dire  ma è un ...