23 novembre 2010

A casa di Francesca...Natale Shabby...


Si avvicina il Natale
e allora vien da pensare a tante cose..
Il Natale


dovrebbe.... ricordarci i momenti più belli ...
dovrebbe... essere la festa dei bambini ...
dovrebbe... riunire la famiglia...
dovrebbe... farci venir voglia di aiutare gli altri
dovrebbe.. stimolarci alla pace
alla bellezza
alla carità e al perdono...
dicono...

Ma,
quanto spesso 
invece il Natale diventa una Follia...

la corsa per un regalo diverso... ma poco caro
il correre di qua e di là ..come dei forsennati 
sempre 
nella speranza di farcela.... ..
di riuscire a farci rientrare tutto
con la tensione alle stelle...
e la frustrazione di dover sempre far tutto di corsa...
all' ultimo minuto.


Natale insomma 
diventa un momento per pensare a chi sta meglio 
invece che a chi sta peggio...
diventa un problema 
invece di essere una gioia...
perchè poi in famiglia 
qualcosa che non va c'è sempre 
e chi sa come mai rispunta sempre fuori 
a Natale...

Eppure basterebbe poco per essere felici
una casa accogliente e decorata a festa...
e tante persone intorno che ti vogliono bene...

quando hai superato una certa età
poi
ti accorgi finalmente che...
la felicità sta nelle piccole cose ....
come dice la mia amica Anna 
che è sempre piena d' allegria e riesce a mettere di buon  umore anche me...
il che è tutto dire....

ma quando cresci e poi invecchi...
 impari a capire
che tutto quanto tu sogni...
di irraggiungibile
è in realtà già dentro di te...
basta guardare bene per trovarlo...

bisogna ricordarsi che non tutto quello che si è fatto 
è sbagliato...
e ci vuole una buona dose di memoria 
per perderla la memoria...

Nonostante ciò...

Il Natale è qualcosa che dentro di noi resiste 
sfolgorante...

come i sogni che abbiamo avuto da bambine
quelli che in fondo a noi continuano ad esistere 
imperterriti,
e a vivere 
dentro di noi
al di là di quello che la vita ci riserva...
Comunque il Natale 
ci da sempre anche quella leggera malinconia 
che ci fa pensare ...
magari pensare ad una persona che non c'è più ...
una persona che per te ha rappresentato tanto... 
e che forse quando l' avevi 
non sapevi apprezzarla nè capirla...
e questo è bene
anche se molti dicono che non si deve pensare troppo
 ma vivere l' oggi 
senza pensare al domani...
io penso invece che bisognerebbe sforzarsi
di riuscire a comprendere 
le ragioni degli altri 
finchè ci è possibile farlo...
prima che sia troppo tardi..

anche se 
mentre lo dico 
mi ricordo 
che sono io la prima a dimenticare di farlo....
e in fondo 
non so nemmeno il perchè!!!!






Essere o non essere diversi questo è il problema.

 A me non piace mai, essere come gli altri,  ma a molti di voi piacerebbe essere come me... Una cosa bruttissima da dire  ma è un ...