26 settembre 2015

Io cerco L'Agostina... Una camera molto Gustavian Chic


E' proprio vero che chi cerca trova...
quando ci si concentra sulle cose brutte che ci accadono
si rischia di non vedere le cose belle
di lasciarsele sfuggire
 nella nebbia 
delle proprie amarezze e delle proprie delusioni 
ci si accorge a volte troppo tardi 
di vedere con gli occhi distorti dal dolore 
dalla rassegnazione 
dalla certezza che ci sarà sempre di peggio


e si rischia di perdere il bello il semplice 
il quelcertonosoche
che ti fa credere ancora negli esseri umani
nella vita nella speranza
Certo, per il calcolo delle probabilità


vi sono molti casi in cui ti dici mio dio 
ma il mondo è tutto così brutto?
e allora ti senti incompresa
ti senti distrutta 
senza voglia 
senza speranza...
delusa da tutto e tutti...


ma poi chi sà come... d'un tratto...
 ti accorgi che dubitare sempre 
rende le cose vere
 nel senso che se pensi male per trovarti bene
 si che forse ti salvi da qualcosa,
ma ti perdi mooolto altro...


bisogna imparare a navigare
a stare a galla sul mondo delle emozioni
bisogna capire che non si è per tutti
non tutti possono capirci e amarci
e poi...c'è chi lo fa... così...
senza chiedersi perché 
semplicemente perché... lo sente... 
e sopratutto non bisogna per paura 
rischiare di perdere 
il bello
concentrandosi sul brutto...


sei bella Agostina..
bella bella...
quanto la tua casa e il tuo mondo
quanto tutto quello che ti circonda e che crei
con la semplicità e la leggerezza
di una persona vera...
spero di non perdere mai la fiducia che mi infondi
spero di ritrovarti sempre
in qualche parte di me...


Grazie di avermi permesso di entrare
 NELLA TUA CASA
E NEL TUO CUORE

12 settembre 2015

Premiazioni e vincitrici, Premio B.A.C.I.O 2015, A corte dalla Regina 2 Parte

 
All' interno dell' evento A corte dalla Regina
tenutosi la settimana scorsa a Sarzana SP
a Villa Regina
regno Gustavian Chic della sottoscritta...
si è svolta tra bellissimi stand ed un atmosfera che più shabby non si può...
la premiazione del Premio B.A.C.I.O
alla presenza casuale di tre delle finaliste
del Premio
Emma Balzano da Pompei
salita in treno a sorpresa...
ha vinto nella categoria recupero e patina di vecchi mobili
 

 
la vincitrice ci ha raccontato la sua voglia di fare
la sua voglia di esserci... di imparare questo mestiere 
al confine con l' arte
dei corsi che ha fatto con le più brave maestre
e della voglia di fare e di crescere e di imparare,
oltre che della convinzione che le donne devono unirsi e non dividersi...
 che ha
nonostante sia mamma di un bimbo di tre anni...
 
ha partecipato associandosi a Donna Regina
(e inviandoci questa trasformazione
di questa vecchia camera da letto chippendale...)
Bellissima...
Donna Regina appunto
 l' associazione che ho fondato per l' aiuto delle persone
come me come voi come tante di noi... definite artiste minori...
che vogliano vivere di creatività...
essendo
definiti
Talenti Italiani.
A Emma è andato il premio della Giuria composta da: 
 
Alberto Mazzantini direttore di Editoria Europea che pubblica
CASA DA SOGNO, CASA CREATIVA  e altri splendidi giornali del gruppo
 
Madeleine lee artist and creativ designer di Svedish Interior Design Group
 
Jo Lee suo marito antiquario più famoso del mondo del Gustaviano
 
Jacopo Chiostri scrittore giallista e giornalista organizzatori di eventi culturali
 al Caffè Giubbe Rosse di Firenze
e la sottoscritta
Marzia Sofia Salvestrini artista (minore) del Gustavian Chic
che hanno ritenuto Emma la più votata.
 
la seconda classificata
è stata 
Marina Bellanti dalla Sicilia
madre di tre figli che dopo aver trasformato la sua casa
sta lentamente ma decisamente continuando a dilettarsi
e forse a farne un lavoro, di una sua grande passione
anche lei un perfetto esempio di Donna Regina
una donna che da ogni meno... riesce a fare un di più!
Marina per ovvie ragioni di lontananza non era presente...
ma riceverà il suo premio per posta...
 
 
 
 
Una vera artista minuziosa precisa attenta e bravissima
una donna donna che crede e ha creduto in primis a DONNA REGINA
non voleva nemmeno partecipare ma solo aderire...
Marina  
che con le sue perfette finiture in oro e Argento
ha conquistato il cuore e gli occhi di tutti
inviandoci
questo armadio e sfiorando la vittoria...
 
Un premio speciale è andato
a Martina Spitaletto di Pieve a Nievole
una splendida toscanina di 24 anni
con la voglia di fare che le spunta da ogni poro
la su CAPACITA' evidenti ai più...
LA SUA VOGLIA DI SFIDA IL SUO CREDERCI
HA FATTO SI CHE ANCHE I SUOI GENITORI
CHE PER LEI VOLEVANO ALTRO.. SI SIANO CONVINTI
 
 
Martina è un genio che ha l' arte nel sangue
( canta anche benissimo) 
se non c'è quella arte non la si impara a bottega
magari la si affina
ma ci deve essere... e lei ce l' ha...
Ha vinto un premio speciale
 in quanto meritevole di attenzione
per l' impegno la qualità delle sue opere
e il suo incredibile lavoro... la passione
 in cui mette tutta la sua anima, nonostante la sua giovane età
la sua opera il suo lavoro è degno di merito,
e Donna Regina la valorizzerà all' interno del progetto
Talento italiano.
 
Ho qui una cosa da dire
e da premiare
Paola Fontana
di Latina
 
 
una BRAVISSIMA creativa
anche lei al confine tra l' arte vera e la follia della sperimentazione
lei vive il suo sogno
ci crede in maniera dolorosa
perfino respira il suo amore per questo lavoro...
e se ne nutre... ha una grande fiducia in se stessa
un carattere irruento ma pieno d' amore e di passione
una donna che ci piace
che sa quello che vuole e lo ottiene
e che migliora ogni giorno 
 mi ricorda un po' me.. degli esordi
mi piace tutto o quasi quello che fa... la seguo e la ammiro...
ammiro la sua voglia di sfondare....
anche lei è un perfetto esempio di Donna Regina
 
le diamo un premio speciale
Quello della Fantasia
 e della voglia di osare....
congratulazioni Paola
(ti invieremo il premio visto che non potevi essere presente...)
 
Un premio è andato anche alla Guest star dell' evento
la fantastica Aya Sofia Mulder
di DecoraYa  venuta apposta dall' Olanda
venuta  a mostrarci il suo meraviglioso lavoro...
la sua arte di scegliere la sua capacità di emozionare...

 
il suo lavoro con cui ha concorso ne è uno dei tanti esempi...
lo ammirate qua sotto
 
Aya Sofia danke das du her bei uns wars
 
du bist auch eine DONNA REGINA
 
Una nomina e un premio speciale è andato
alla Signora Patrizia Targani Iachino da Genova
pittrice scrittrice poestessa...
donna di grandi qualità umane e intellettuali
che ha ricevuto un premio in quanto mia fan
non mia allieva...
 
 
 
che è riuscita solo con l osservazione
attraverso le riviste che mi pubblicano e lo sfoglio del mio Blog
oltre  alla sua incredibile manualità
a riprodurre i miei simboli Gustaviani per eccellenza
I miei Tralci

 
Patrizia ha vinto anche nella categoria Poesia
con una lirica bellissima ma che vedrete
in un prossimo post dedicato a parte...
eccola qua con la sua vincita i quadri Gustaviani
dipinti da me della serie alberi
che saranno nelle case di tutte le vincitrici...


Un altro premio interessante è stato consegnato ad
Agostina Chianale da Asti
una casalinga si fa per dire, con la mano miracolosa
vero e proprio esempio di Donna Regina
una che ha cresciuto la sua famiglia e curato la sua casa
 senza mai perdere il sogno della creatività
e come ci è riuscita!!!
 
Ha dipinto le pareti di casa sua
con cassettoni e spugnature interamente a mano
seguendo un mio tutorial
alla lettera
e facendolo perfettamente bene
giudicate voi!
 

solo i tralci sono miei... per quelli ha aspettato me...
Una creatività la sua, che ha  portato in eredità anche suo figlio
Fabrizio Russo da Asti
 che ha vinto una speciale menzione come pittore
quando in realtà è un artista completo
degno di cotanta madre...
guardate la meraviglia di quegli occhi...
non i miei quelli del quadro!
 
 
 
Un altro premio speciale è andato a
Daniela Marchini da Venezia 
che ha vinto sbaragliando tutti
nella sezione Bijotteria
che nel suo caso è comparabile
alla più fine arte della gioielleria...
Una donna speciale Daniela
con una storia incredibile alle spalle
di sofferenza e di rinascita...
Una donna degna a pieno titolo
di essere definita DONNA REGINA

 
capace di creare con le mani e il gusto e la pazienza
 perle di vero e raro splendore...
 
come questa e molte altre
premio meritatissimo ad una vera DONNA REGINA
 
 
L' ultimo ma non ultimo...premio va assegnato a
Ornella Rossomando
 
 
che è venuta apposta per presenziare all' evento della costituzione di
DONNA REGINA
e si è fatta 1000 km in un giorno
per stare con noi...
premiata
per la lettera più bella inviata all'associazione
con la motivazione più valida per associarsi
a Donna Regina
oltre al suo amore per la creatività
che non ha mai abbandonato
pur essendo giovanissima e bellissima madre di ben sette figli!
ve la mostreremo in un altro post
 
 
Donne Speciali quelle di DONNA REGINA
chi lo ha capito
 ha partecipato ad una bellissima festa
un connubio tra bellezza e armonia
oltre che buon gusto e capacità..
A corte dalla Regina
è stato anche questo
e di questo sentirete ancora parlare...
 
to be continued
 
Marzia-Sofia
la regina delle Donne Regine
 
Tra le arti Regine ci sarà un post a parte sulla Creazione di opere digitali...
e parlerò di Emanuela Sommi che merita un post a parte...
 
 
 
 questa è la meravigliosa opera con la quale... ha vinto il premio speciale arti digitali
che sarà il simbolo di Donna Regina se Emanuela ce
 lo concederà...
 
 
 



10 settembre 2015

A corte dalla Regina Settembre 2015 1 Parte

 
A volte non posso fare a meno di chiedermi
perché io non ho mai preso una decisione nella vita, 
senza che ci fossero dopo da parte mia un migliaio di ripensamenti...
Ci sono persone decise sicure... fanno una cosa
e quando la fanno ne sono convinti...
così non si sbagliano...
la perseguono... fino in fondo...
e quando l' hanno fatta ne sono sicuri...
non hanno mai ripensamenti e difendono la loro idea anche contro l' evidenza...
Uno di questi era mio padre
non avrebbe mai ammesso un errore
quando l' aveva fatto, ne era sicuro
e poi, non poteva consideralo un errore.
Non lo avrebbe fatto mai...
Ma io non sono mai sicura di niente.
 

Non sempre si sa, le ciambelle riescono col buco
ma sono buone lo stesso e si mangiano ugualmente
è una questione di forma o di sostanza ?
Io non lo so, ma so che fino dall' inizio i dubbi mi tormentavano
ricordo di aver detto mille volte alle persone
che mi stavano convincendo che non ero sicura
che sarebbe andata come si prospettava...
In un mondo in cui si vive di messaggi più o meno subliminali
Il messaggio era troppo esagerato
il messaggio era, IO SONO LA REGINA
e vi faccio la grazia di venire con me...
ma cosa avrebbero capito gli altri che non era così?
Tanta fiducia negli umani scusatemi, io non l' ho...



Il fatto è che io sono davvero come ha detto qualcuno
forse per cercare di offendermi
Una poveretta che si sente una Regina
è vero verissimo io mi sono fatta Regina di niente
e se il soprannome me lo hanno dato
è perché io mi sento una Regina
nella mia casetta pitturata a mano,
senza nessun valore che quello che io le ho dato
con la mia fantasia e il mio amore per questo lavoro
che mi sono inventata per sopravvivere
Non ho mai voluto fare di me quello che non sono
forse gli altri lo hanno fatto e questo mi spiace
come dicevo non sono responsabile di quello che gli altri immaginano
ma solo di quello che faccio o che riesco a fare, di quello che sono.



Avrei potuto fare di più??
Beh si può sempre, fare di più
l' importante è capire dove si vuole andare
ed andarci.. senza ascoltare il resto...
Io invece ascolto tutti, il mio è un esercizio continuo
cercare di essere BUONA E GIUSTA
non sempre mi riesce specialmente con le persone
che si credono tali ma non lo sono
NESSUNO è totalmente Buona e Giusta
NESSUNO è PERFETTO
Io meno che meno
ci sono persone così stupide
da pensare che io mi creda Perfetta
ma non è così...
Io so di essere piena di difetti...


se avessi se potessi se volessi
non esiste altro al mondo che i se...?
C'è quello che c'è e bisogna mangiarlo
anche se a volte è un boccone amaro...
Io sono felice di imparare ogni volta
eppure ci sono cose che non imparo
come a capire la gente per esempio..
io faccio fatica.. molta fatica.. mi stanca.
Si passa dalla leccaculaggine più sfacciata
all' abbandono totale e inusitato...
non capisco come sia possibile
ti resterà un minimo di quello che pensavi fosse, NO?
Perché sparisci perché abbandoni senza spiegazioni.
Io credo che sia mancanza di argomenti
Io discuto con chiunque fino a che ho argomenti
e ne ho modestamente sempre tanti
ma perché la gente fugge il confronto?
quando il confronto è a mio sfavore piego la testa
e come mi ha detto qualcuno che stimo
mi cospargo il capo di cenere...
Araba fenice trasportata in terra di Toscana
io so dire... scusa gli altri no ?


 
Tutto quello che è esperienza va fatto
tutto quello che è dolore va vissuto
tutto quello che è amore va preso...
Ma ... se si tratta di soldi... beh allora bisogna stare attenti
che i soldi fanno gola a tutti
e nessuno da niente per niente e migliaia di altri proverbi in merito
che paiono essere perfetti per ogni situazione
ce lo spiegano efficacemente.
Chi mi segue su questo Blog lo sa
Io parlo chiaro, chiarissimo
eppure c'è gente che pensa io sia una mentitrice di professione
e specialmente persone che mi hanno conosciuto
e forse si sono dimenticati...
o hanno proiettato su di me le loro aspettative di conoscenza
e poi si sono accorti che nessuno conosce veramente nessuno.
ed io non sono tanto facile da capire e da circuire...
 
 
 
Tutti dicono gli errori servono... si fa tesoro della passata esperienza
si imparano a valutare prima le persone che ci si mettono in casa
e si riparte dall' idea che uno DEVE comandare
 che altrimenti poi, prende da solo la colpa...
Ma non è facile ci vuole sempre coraggio a ricominciare...



 
 Io sapevo bene a cosa andavo incontro organizzando questo incontro
e se non sono stata in grado di gestirlo
è per la mia infinita arrendevolezza
che però ha una fine ... Improvvisa violenta inaspettata lamia pazienza ha un limite quello si deciso.
Quando la gente si accorge che non sono arrendevole fino in fondo
 ha uno choc e mi abbandona si ritira scompare, mi annulla.
 Si io me le lascio fare fino ad un certo punto ma poi... recalcitro
e scalcio all'indietro.
Ferocemente incazzata ? NO semplicemente per una volta decisa.


Tutto quello che riesco a fare adesso
 è guardare queste foto e pensare
 eppure questo e solo questo
era quello che volevo... nient' altro...
sono felice di averlo realizzato..
tante cose nei miei occhi parlano e poi raccontano al mio cervello
che dice potevi fare così e cosà... se si è da soli è difficile ...
Una bella festa a casa mia
e la premiazione del PREMIO B.A.C.I.O
questo volevo un programma intenso di premiazioni spiegazioni
ricerca... racconti di donne con le loro storie
interviste  presenze Giurie e presidenti
che sono mancati purtroppo totalmente
nella foga del caos nel malumore nell' abbandono della nave
come i topi ma io sono sempre il capitano e affondo per ultima...
com'è che sono finita sugli scaloni delle ville
 a fare la Regina di niente ?
Non lo so... era un gioco...
ma è un gioco che ho pagato caro in termini
di abbandoni, anche importanti
di solitudine di amarezza di duro lavoro
di tristezza e dubbio fino ad ammalarmi di depressione
fino ad essere delusa persino da me stessa
incapace di poter dire ... a me stessa e sopratutto agli altri
chi mi ha convinta a fare sta roba ???
che motivi aveva di farlo???
se non i soliti motivi
saltare su di un carro da vincitore
quando la vittoria era una vittoria di Pirro?



Non vi è niente di più bello nella vita
 che essere se stessi come si è
ed io sono così
Una poveretta che si sente una Regina
adoro questa frase
perché è esattamente il senso di tutta la mia esistenza
laddove Regina sta per Regina di sè stessa
esattamente come è nelle intenzioni di
DONNA REGINA l' associazione che ho fondato
e nella quale mi sono trovata piano piano
a credere sempre di più...


Donna Regina di cui ho parlato troppo poco
per la quale avrei dovuto aver maggiore rispetto
che avrebbe dovuto essere il mio premio
quello che io sono quello che io ho fatto
ma che è soprattutto il vostro...
Il mio premio che è veramente poca cosa
rispetto a madri e donne incredibili che io sento
raccontarmi le loro storie di dolore e di rinascita...
Non sono io la Regina.... siete voi
con le vostre storie, con quello che mi raccontate...
e se dal punto di vista commerciale non sarà andata del tutto bene
anche se credo nessuno, per un motivo e per un altro
si sia rovinato e forse avrebbe dovuto continuare a crederci
altrimenti di mercatini commerciali ce ne sono tanti altri...
e secondo me avrebbe potuto continuare a sorridere a quello che era il programma
che poi non è stato nemmeno fatto purtroppo...

Beh, si è gettato il seme di una cosa che continuerà
che ci crederà di più in se stessa fino in fondo.
DONNA REGINA non morirà
e il  premio B.A.C.I.O
sarà annuale
ma vi spiegherò tutto con calma
ho trascurato troppo questo mio Blog
questo mio diario
seguitemi ancora e non ve ne pentirete...
A corte dalla Regina è stato solo l' inizio
un bellissimo inizio
con molte pecche dovute ad inesperienza
ma che rinascerà più bello e più splendente che pria
a Villa Regina ogni anno
ci saranno le DONNE.... le vere REGINE.

La vostra Marzia Sofia
una povera Regina















Essere o non essere diversi questo è il problema.

 A me non piace mai, essere come gli altri,  ma a molti di voi piacerebbe essere come me... Una cosa bruttissima da dire  ma è un ...