8 maggio 2013

Il confronto con me stessa...


Non so mai dire che cosa mi colpisce di una cosa
quando la vedo
è amore a prima vista
Robi mi sa dare spiegazioni esatte
pare un vocabolario
mi fa una domanda
e sa esattamente
spiegarmene il significato


la mia testa invece si dilunga
si spande si perde
io non so dire il significato delle cose
so solo sentirlo..


mentre sfoglio a volte
i miei lavori
i pensieri mi invadono
e allora capisco che tutto in me
non ha spiegazione
è puro istinto..
solo istinto


quando ho cominciato ad amare 
questo stile??
non è stato nel momento in cui l' ho visto
ma nell' attimo in cui l' ho sentito
di fatto le mie cose ci si sono sempre avvicinate da sole
prima ancora che io vedessi che altri le facevano


è come nello stile delle case
vivevo a Firenze da piccola 
e conoscevo 
automaticamente tutte le epoche dei palazzi
poi quando studiavo 
riconoscevo gli stili
sapevo che cosa significavano
e non lo avrei nemmeno saputo dire


per questo dico sempre che comunque tutto esce da me 
come sotto dettatura medianica
forse in un altra epoca
 ero uno dei famosi architetti della mia città?


Quando fotografai col cellulare
questo piccolo particolare della reggia di Caserta ( Qua sopra)
questo che vedete sopra e che sta sotto una delle finestre
della camera della regina
avevo già dipinto
questo studiolo in una villa con vista mare...


e il pavimento della reggia era di cotto
dipinto  a mano
con lievi marmorizzature
come
questo del mio atelier


non so perchè ho sempre odiato le pareti bianche
anche per questo
ora col senno di poi 
tendo a mostrarvi solo le cose degli ultimi tempi
poichè quelle di una volta
erano decisamente colorate


non come questa parete che rappresenta
il mio passaggio 
ai colori chiari... non bianchi...




la mia parete ideale però
è stata questa a sinistra
da sempre
una parete del Castello di Ekensberg
in Svezia
il punto massimo del Gustaviano
riportato alla luce
da Lars Sjioberg
che è il curatore dei Musei svedesi
e che con questa proprietà
si è assicurato un pezzo di storia...


anche la camera da letto a sinistra
è dentro una delle case svedesi più conosciuta
e quella a destra è la mia versione
...
vivere dentro le mie emozioni
è sempre stato il mio destino
e pure la mia condanna.
Ed è sempre il confronto con me stessa che mi perplime...
riuscirò mai a piacermi????
Vivo fuori dal tempo
fuori dallo spazio
in una dimensione sol mia
che forse nessuno 
può realmente capire
sono uno strano essere umano...
Io...

La vostra 
regina di un mondo che non c'è


Essere o non essere diversi questo è il problema.

 A me non piace mai, essere come gli altri,  ma a molti di voi piacerebbe essere come me... Una cosa bruttissima da dire  ma è un ...