15 ottobre 2011

Omaggio a Roma, la stanza da pranzo terza parte....


Amiche mie 
e amici che spero ci siano anche se non si mostrano
anche oggi vi mostro i progressi fatti
alla stanza da pranzo


il lavoro di preparazione è il più noioso 
come vi dicevo...
il cielo pallido


e tutti i festoncini sono un mare di lavoro!!!!!

Silvia per fortuna ama come me la differenza 
nel segno
altrimenti ....sarebbe più facile uno stencil
ma io faccio tutto a mano...
grazie a quante di voi pensano che io abbia le mani d' oro

grazie anche a quelle che tacciono invece di commentare improperi
eheheh

Per chi di voi ci volesse provare
 basta guardi queste immagini..
e si ispiri
con un pò di perizia tutto è possibile

forse riuscireste anche a fare meglio di me..
.

il Gustaviano...
anche se non è pompeiano nei colori 
come questo
è tutto un gioco di marmi cassettoni e festoni
e chi più ne ha più ne metta
e piccoli o grandi Trompe l' oeil..



vedo però che i commenti latitano..
le patite dello shabby
non aprrezzano nessuna cosa non sia bianca o grigia
però se avessi proposto una cosa del genere a Silvia
mi avrebbe fatta volare dal terrazzo del quinto piano
ahahha


lei anche a causa della sua professione,
ama la color terapy
per lei le persone tutte monocolore....
sono anche monocordi..
eterna riflessione sul bianco..
ah che palle
Gustaviano o non Gustaviano
Shabby o non Shabby 
esiste un oggettività del bello
e a me me piace
quello che le sto facendo




e certe cose che anche non lo sono
belle
lo possono diventare..

con un pò di Magia
eh so Maca!!!!

ahhahah
a domani col finale
della stanza da pranzo
e mi raccomando mandatemi in posta i vostri numeri 
se venite domenica pomeriggio a Porta di Roma 
Ciaooo Romaneee!!!!!


La vostra Marzia Sofia

La mia prima vita. Parte III

Come eravamo...   La passioni si manifestano in noi, fin dalla più tenera età. Ci si depositano nell'anima e non ne escono più. Arruggin...