22 aprile 2013

Incipit :In Amore...



Cacchio! Che bella immagine!
Come un fulmine a ciel sereno.
Come quando, d'improvviso in mezzo alla strada, ti scappa una puzzetta
e tu ti guardi indietro attonita e imbarazzata sperando che non puzzi.
O che non abbia fatto troppo rumore.
Brutale… ma efficace.
Lei sa tutto …ha scoperto tutto…mi ha detto Lui al telefono.
Chi è Lui? Direte voi.
Il mio Lui. No anzi il suo.
Insomma il Nostro.
Oh m....! ho esclamato io… già pessimisticamente prevedendo scenari di desertica solitudine e aberrante disperazione.
Allora… è finita la pacchia!...
Eh si… ha risposto lui… E’ proprio finita. Lei sa tutto.
Lei chi? Direte voi. Ma… Lei-lei insomma LEI… naturalmente… e chi se no?
L’unica Lei che non avrebbe mai dovuto sapere.
Lei sua Moglie.
Siamo passati dal paradiso all' inferno.
Così… come niente.
Anche questa è una bella immagine.



Anche questa efficace anche se convenzionale. 
Ammesso che quello fosse il paradiso questo è di sicuro l’ inferno.
O Noooo. Cacchio…Eravamo così felici…ho detto io…
Forse troppo felici…ha aggiunto lui.
E da allora non l’hai più visto direte voi…
Ma Noooo. E’ andato tutto diversamente.
Molto diversamente.
Se volete ve lo racconto.

Lui ha continuato a chiamarmi e a fare di tutto per vedermi. 
E poiii mi direte ? Poi si è spaventato?
Io pensavo di no e invece…Mi sa di sì.
Qualcosa deve essere successo , per forza.
Era spaventato…Trooooppo spaventato.
Mai aveva giurato che non Le conveniva sapere nulla.
Il che faceva ben sperare, dovete ammetterlo…

Ma andiamo con ordine.
Il nostro rapporto andava alla grande.
Tutto sembrava filare per il meglio.
Sembrava o andava?..direte voi.
Sembrava andare. Il che alla fin fine è lo stesso.
Ma, noi ci amiamo!!!...gli dico… e lui fa…
Si, lo so… mi risponde…. ci amiamo.
Ero sicura che mi amasse almeno. 
Lo dicono tutte le mollate …lo so…Tutte Illuse ?


Ma io non sono un illusa… noi ci amavamo davvero.  
Ma certo… sicuro come no… lo dicono tutte anche questo.
Eppure nel nostro caso era proprio così.
E allora cosa è successo ? E’ successo.
L’ hanno informata.
Chi? Ma …Sua moglie!
Lui non può fare diversamente…mi son detta per consolarmi.
Io lo so.  Deve fare così…non ha scelta mi son detta… e l’ ho accettato.
Come direbbe Alberoni una madre non può scegliere tra un figlio e l’ altro. 
Eppure lo fa. Cacchio se lo fa.
Lui ha scelto e se ci penso non aveva neppure le sembianze di una vera Madre.
Ma ha scelto. Lui ha scelto Lei.
E ha mollato me.
Sapevo che lo avrebbe fatto… 
non c’era mai stato un momento in cui io ci avessi creduto…
dopotutto io non glielo avevo nemmeno chiesto… 
ma allora perché ci ho giocato su?
Perché si gioca al Lotto se tanto si sa che non si vince mai?
Lo sapevo bene… eppure…
Eh si per la verità un po’ ci ho marciato devo ammetterlo. 
Almeno col pensiero.





Pensavo di farcela senza problemi a metterlo davanti ad una scelta.
Anche se significava chiudere.
Alla fine avevo messo in conto tutto.
Si è così. Un po’ ci ho giocato.
Non lo nascondo. Ormai la cosa si era fatta complicata, mi pareva di volerlo troppo e allora tentavo di fuggire… di mollarlo… con l’ unico assurdo risultato di attaccarmi ancora di più.
Eppure Lui me lo aveva detto subito…
La mia vita non si tocca…
Ma io volevo vedere chi avrebbe scelto.
Volevo proprio vedere, come va a finire … dice Vasco…
Ora almeno so cosa intendeva quando mi diceva che voleva difenderlo …“questo amore “.
Amore ? Ma quale amore se poi diceva che non lo era.
Solo sesso diceva, è solo sesso.
Ma io non ci ho mai creduto…
Come direbbe Baglioni.
Sesso o amore? Il sesso è amore. Almeno QUEL sesso, si.
Quando si sa che quel sesso è amore ?
Semplicemente non lo si sa, mai. 
Ma in qualche modo lo si sente. Ed io lo sentivo.
Diceva così. Questo Amore.
Anche se immediatamente dopo diceva di non conoscerlo l’ Amore e di non averlo mai provato.  
Diceva che l’ Amore non esiste.
Non l’ hai mai provato?...gli chiedevo



Mai…rispondeva sicuro.
Ma proprio mai, mai ? Mai !...insistevo io.
Non quello dei film…insomma, non quello da perdere la testa…La testa…bimba…io non la perdo mai…Non ho maaaai perso la testa…Nemmeno per mia moglie…concludeva certo.
L’ Amore… Ma poi che cos'è l’ Amore ? Mi dicevo…Boh !?
Di tutte le umane pulsioni è quella più complicata sfaccettata variegata oscura contorta tortuosa.
Pensate all' evacuare. Un fatto di una semplicità estrema. Uno si siede e la lascia andare. Ed ecco fatto. Un bello stronzo. 
Se va bene anche due. L’ amore no, non funziona così.
(Anche se a dire il vero di stronzi l’ amore ne produce spesso)..
Ma allora come si fa a sapere se è amore o no ?

Alberoni dice che se allontanandosi si viene presi da una vera e propria disperazione di sicuro siamo innamorati. 
Penso… ma allora non mi amava ?
Io si. Io lo amavo.
Perché mi sono addormentata e svegliata col suo pensiero per tutti questi anni. Perché ancora adesso scommetto sul fatto se riuscirò mai a non pensarlo appena mi sveglio, o prima di addormentarmi. Perché lui mi manca così tanto da farmi sembrare tutto il resto così lontano che neanche con uno shuttle lo potrò mai avvicinare.



Lo amo tanto da togliermi ogni forza tanto da svuotare la mia vita da ogni contenuto. Pensate mi pareva perfino bello.
Sono disperata. Semplicemente disperata.
E Lui...lui mi amava ? Beh se è vero che Lui non mi amava almeno ne dava un fantastica rappresentazione. Non sarà disperato lui?
A volte diceva che non avrebbe più potuto vivere senza di me. Considerato come mi ha mollata beh non ci capisco più niente.
Mi direte ma… Alberoni allora ?
Alberoni ? Eh lo so, una fregatura.
Egregio Professore mi dispiace deluderla ma sono una pessima allieva. 
Lei ha fatto di tutto perché ci provassimo a capirlo l’ Amore.
Il problema è che solo una metà del letto lo capisce. 
Altro che l’ altra metà del cielo… l’ altra metà del letto!  
Solo le donne a letto leggono?
Gli uomini a letto o ci dormono o ci scopano.
(O almeno vorrebbero scoparci. )
A parte naturalmente guardarci la partita spetacchiare russarci scaccolarsi annusarsi sotto le ascelle e poi passarsi il dito sotto le narici sbavare sul cuscino o sognare qualche robaccia clandestina… Gli uomini a letto ci dormono. 
Alcuni anche ci fumano. Che schifo. Soprattutto ci dormono.
Spiacevole ma è così. Salvo alcune eccezioni.
Generalmente gli uomini a letto ci dormono.
Di sicuro non leggono Alberoni.


Questo è il terzo Incipit....
Vi ricordo di non fidarvi nella vostra scelta di mere ragioni personali o di identificazione in negativo o in positivo, quantunque sia possibile...fidatevi solo della curiosità
e dell' istinto
nei tre incipit che vi sto facendo leggere
la storia non è quella che si può credere una sola storia 
le tre storie sono completamente diverse 
e non vissute dalla stessa persona...
Una storia la prima è dolce amara
la seconda piccante
la terza piccantissima
ditemi voi....
Assolutamente, in ogni caso
la protagonista non è persona di vostra conoscenza.
Ricordate
questi tre incipit
sono frutto della mia fervida 
e un pò malata FANTASIA
ogni riferimento è da considerarsi puramente letterario
e ora spero mi direte quale dei tre se vi va vorrete seguire
procederò per maggioranza.
Fatemelo sapere
Grazie spero si stata una buona lettura...
almeno finora
Garantisco che il proseguio
è migliore in tutti i casi... 
La vostra Marzia Sofia


Essere o non essere diversi questo è il problema.

 A me non piace mai, essere come gli altri,  ma a molti di voi piacerebbe essere come me... Una cosa bruttissima da dire  ma è un ...