Visualizzazione post con etichetta La mia vita. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta La mia vita. Mostra tutti i post

13 luglio 2015

Strani pensieri...su mia madre.







 
Quello che è la prerogativa principale
di un essere umano
il pensare...
a volte è deleterio
a volte sconvolgente
a volte coinvolgente
Essere umani pensanti,
 ci si autodefinisce, eppure
spesso il pensiero non aiuta...

 
aiuta la capacità di estraniarsi da tutto, per godere di tutto...
sembra un paradosso,
ma aprire gli occhi sulle cose aiuta a sentirsi meglio
sulle cose del mondo, intendo
si può vivere perennemente proiettati all' esterno
ma il vivere dentro di noi è più
consolante, più pieno più soddisfacente
Non riesco a dimenticare
quello che ho letto una volta in un libro
Se tutti si occupassero della propria felicità
Tutto il mondo sarebbe felice.
lo so mi direte...
Un mondo di Egoisti...
Non so se sia la soluzione
di certo so che se tutti fossero felici con se stessi
riuscirebbero ad esserlo di più anche con gli altri.
Penso a mia madre, alla sua infelicità cronica
al suo vivere sempre (a parole) per gli altri...
 

 
Non so cosa le abbia portato di buono, onestamente,
 la sua vita è stata un calvario continuo
un continuo autoflagellarsi...
e questo ci ha insegnato
a noi figlie 
che "la vita è una valle di lacrime."
Pensa che fregatura se non ci fosse il Paradiso
e invece fosse qui, che cosa ti saresti persa , mamma.
 
Ora che ci stai lasciando, penso
ma non sarebbe stato meglio insegnarci la gioia?
Strani pensieri...
per re iniziare questo diario dopo mesi di abbandono.
Strani pensieri...
ma veri
e seri...
Buon Lunedì a tutti e se ci riuscite..
Gioite!
 
Marzia Sofia

21 maggio 2013

Era il 2002 ed io cucinavo qui.

Questa cari amici
 è la mia prima cucina Gustaviana
e credo proprio che ne converrete
era bellissima...
Perchè dico questo?
Beh se lo dico io
che di solito non mi accontento facilmente
tanto da spesso censurare
foto di tanti altri lavori
beh un poco di credito dovete darmelo...



questa cucina era situata all' interno 
di quella che è stata la mia prima vera casa
l' unica vera casa che io abbia mai acquistato
e che purtroppo
ormai credo di non possedere più
credo
perchè in realtà
non me lo sono mai più chiesto
che fine ha fatto...


Oramai certi casi che
 portano alla perdita del sogno di una vita
sono quasi, purtroppo, all' ordine del giorno
a quei tempi quasi dieci anni fa
il coperchio del pentolone
bollente
non era ancora stato sollevato..
Nessuno ancora, 
che non ne fosse purtroppo coinvolto
personalmente,
sapeva o quantomeno sospettava
il marcio che si cela dentro le banche 
e le schifezze che son state fatte
in nome di una correttezza che era solo
pretesa e spesso decisamente non resa... 


Immaginate quanto sia stato difficile 
per una come me un Artista pura 
nel senso di incapace di gestire
pagamenti
imu  ici inail imps
eni enel gas luce telefoni
(internet costava migliaia di lire)
ritrovarsi con una specie di 
messa in regola
della proprio vita.
So bene di avere le mie colpe
anche se debbo assicurarvi 
che la prima cosa che pagavo, era il mutuo
questa casa era il sogno di una vita
come quello di tutti del resto quando hai quarantanni e hai
lavorato venti pensi è l' ora...
Ma se avessi qui il Sig Profumo
che ora si occupa delle malefatte di altri 
senza pensare a quelle che ha fatto lui
una domandina gliela farei proprio!!!
Quante case possiede lui?
Se me ne intesta una come prestanome 
mi risarcisce un pò della perdita...


questa era la casa...anzi la stanza...
un terratetto di 150 mq
pagata 100. 000 Euro
quando l' anno prima dell' euro
era invenduta e costava 100 milioni
era una vera schifezza
chi la vide mi disse ma tu sei pazza
c'è un solo cesso
praticamente in soffitta al terzo piano
devi spenderci centinaia di milioni
per renderla abitabile...
Lo riuscite a vedere il mio sorrisetto sarcastico??
ecco così....
quella che vedete qui sopra 
era la stanza di soggiorno e tinello
i soffitti di 5 metri la rendevano incredibilmente
interessante
la porticina che vedete conteneva un cucinotto
e allora io che al solito 
di soldi conoscevo solo quelli del monopoli

mi inventai di chiuderla e di
aprire una porticina nell' ingressino al piano
e vi immaginai un bagno
al posto della cucina
che usavano i proprietari
l' agente immobiliare
mi aveva suggerito di ritagliare un pezzo del salone
di 35 mq tanto è enorme mi aveva detto il cretino ....
io per fortuna feci a modo mio
quella traccia che vedete invece
diventò
la predisposizione idraulica
per la mia prima Cucina Gustaviana


il grigio delle pareti 
era assolutamente innovativo
 a quei tempi nessuno lo faceva
ma io...libro bibbia  alla mano
mi ispiravo e creavo secondo un mio preciso progetto Gustaviano
una roba che nessuno conosceva...
nemmeno i mobili dipinti di bianco 
esistevano o quasi in toscana...
con il mio laboratorio d' arte in Oltrarno a Firenze
appena venuta dalla Germania nel 2000
stupivo un pò tutti....


vedete la finestrella che dava sulla facciata?
Era una stradina così piccola 
che non ci si passava neppure con la macchina
si trattava di un terratetto a tre piani
del quattrocento a tre passi dalla casa natale 
del grandissimo pittore Il Pontormo
Jacopo Carrucci
che prese il nome da questo paesello
proprio nel centro della toscana

qui la vedete in un passaggio
di tempo
avevo dipinto  a mano questo chippendale
in  puro stile svedese. Capirete che
quando ne vedo uno oggi
dopo averne fatti una ventina
mi viene da dire sono troppo avantiiiii
ehehheh
e queste sedie che avevo ricoperte in maculato
perchè il tessuto ce lo avevo...
(l' unica cosa che ho scoperto
era aborrita dalle puriste dello stile)
ma non dalle clienti che me lo ordinavano immancabilmente.

Le avevo trovate fuori da una villa
 all' impruneta
durante una gita, il 15 di Agosto 
che era il compleanno del mio compagno
e avevamo fatto il diavolo a quattro 
come si dice in toscana
per andare a prenderle con la nostra Crysler
poichè al momento in macchina eravamo in sei e
fummo immediatamente costretti 
a scaricare tutto il bagaglio umano
ehhee


questa porticina era quella che dava sull' ingresso
del piano ammezzato quello dove
avevo deciso di fare la cucina
cooome mi seguivano tuuuttiii allora....
il mobile centrale dei fuochi e da appoggio..
era una vera rivoluzione

lo presi in un mercatino dell' usato
eh allora si facevano affari d' oro 
e non posso dirvi cosa lo pagai
costava molto di più il ripiano in marmo
Insomma credo di essermi inventata
tutto
anche la posizione dei fuochi etc etc 
non volli pensili ma solo mensole e la cappa
ci misi un pò a trovarla..ma poi fu perfetta... ci sono foto
della cucina prima della cappa
con una moderna che aborrivo
infatti c'è rimasta poco...


quella piattaia invece
sta messa sopra a quella finestra 
che vedevate prima e che era l' ingresso del cucinotto
 poi chiuso a creare un bagno
il mobile lavandino era stato 
semplicemente creato a mano dal mio compagno
tutto anche le pareti dipinte da me e da lui...
Ehh che tempi che tempi!!!!
Danke Bernie 
fuer alles was du fuer mich gemacht hast
und das du meine Tra
grazie per tutto quello che hai fattoume
vervirchlist hast per me
e per aver realizzato i miei sogni

ma potevi anche resistere un pò di più eh??
ormai che c'eravamo............

Spero vi sia piaciuta...
io vorrei .... farvi vedere le cose dal punto di vista 
dell' arredo
ma mi coinvolgo sempre con il lato umano dell' impresa
scusatemi...
La vostra  Marzia Sofia 
la regina più prolissa che ci sia...




31 marzo 2013

La pasqua e mia nonna....



Quanti giorni il Tempo ci porta via 
quanta vita ci trascina
fuori dalle nostre stanze...


quanti giorni festosi
quanti momenti tristi
quanta storia
quanto dolore
quanto amore.....


e cosa resta di noi ogni volta che le ore cambiano 
ogni volta che il tempo,
sorride o piange o corre via inesorabile,
ogni volta che qualcuno ci lascia...
Passa a volte in fretta , troppo,
oppure non passa mai...
 nell' attesa di qualcosa che amiamo
e che forse non verrà
mai....


I simboli si fanno ogni giorno più inutili
la passione il rimpianto l' odio il rimorso
la vita l' amore 
tutti... fanno parte del Tempo
ed è con alcune persone
più di altre che
a volte partono pezzi di noi 
che non abbiamo fatto in tempo a
conservare...


siamo spesso soli con la nostra anima,
 e allora ci pare che tutto quanto sia
inutile
ma dobbiamo andare.... non fermarci
far si che il tempo non passi significa già
 che sta passando...

Ricordo, ad un tratto
 le Pasque con mia nonna
che mi costringeva a mangiare
l' uovo sodo
che lei aveva messo in un cestino
e lo aveva portato in chiesa a farlo benedire



odiavo quell' uovo sodo
io lo mangiavo al massimo a omelette 
a frittatina come diceva lei lo odiavo sodo
e quello spicchio di uovo
mi pareva orribile
facevo smorfie mi nascondevo non lo volevo quell' uovo...
e dovevo litigare con lei
che era la persona che amavo di più al mondo


ma poi..... le andavo li vicino
quando la vedevo imbronciata 
che non sopportavo che lei non mi sorridesse...
e le facevo il solletico al collo
sotto la sua sciarpetta di seta
tra la collanina col cammeo e le pieghe delle rughe
quasi sul suo seno pieno, intonso....
bello come quello di una ragazza, anche ad ottantanni
e lei allora.... rideva rideva rideva...


si schermiva e mi diceva
OVVIEN VIAAAAun fà la grullaaa
che tu mi fa perder tempo!!!!
Come lo vorrei ancora quel tempo
Nonnina mia
come lo rivorrei adesso


in questa Pasqua
 in cui non so più che nè cosa dire 
nè cosa fare....
con la tua stessa età d' allora
quella di
quando io ero piccola e tu mi pareva vecchia....
e non ho nemmeno
una nipotina che mi ama quanto io amavo te
ora non si usa più fare i figli da giovani
e io ti amavo davvero e ti amo...
senza tempo!


Buona Pasqua Nonnina mia
con te solo lo era...
una vera... buona... Pasqua
da allora sono cresciuti i nipoti
i tuoi nipoti.... e sapessi
quanti sono i tuoi bisnipoti adesso...
Da me e dalla Cinzia ne hai solo uno
per ciascuna
ma La Betty ne ha due
la Cris ne ha altri due
Nicola ne ha addirittura quattro
te lo ricordi Nonna il tuo Nicolino 
oggi ne ha quattro...

eh ne è passato di Tempo Nonnina
avresti 102 anni 
e te la ricordi la tua amica Vienna lei ne compie cento
tra poco
potresti essere ancora qui
se il Tempo non fosse passato
se non avesse corso troppo....
Ma nel mo cuore ci sei sempre
Nonnina mia




solo che non è più tanto Pasqua....
 se non penso a te
accidenti al Tempo!!!!

A tutti voi
un bacio
e....che vi devo dire stamani va così...
La vostra Marzia Sofia

16 settembre 2012

Com'è straordinaria la vita....



ci sono momenti
in cui pensi alla vita....



Ci sono momenti che passano in fretta 
e il tempo che vola sa di sigaretta. 
Ci sono momenti che pensi alla vita 
ed altri in cui credi che è proprio finita. 


E ti viene da vivere, e ti viene da piangere 
e ti viene da prendere un treno 
andare affanculo, lasciare tutto com'è, 
che qui non è facile, ti senti fragile, 
qui, dove tutto quello che conta è quello che senti... 
è sentire com'è... sentire com'è... 





Com'è straordinaria la vita, 
com'è, coi suoi segreti, i sorrisi, gli inganni. 
Com'è straordinaria la vita, 
che un giorno ti senti come in un sogno 
e poi ti ritrovi all'inferno. 
Com'è straordinaria la vita, 
che non si ferma mai,si, non si ferma mai. 


E ti viene da vivere, e ti viene da piangere, 
e ti viene da provarci ancora, 
provare a lottare e dare il meglio di te, 
che qui non è facile, ti senti fragile, 
qui, dove tutto quello che conta è quello che senti... 
e sentire com'è... 

Com'è straordinaria la vita, 
com'è, che ti fa credere, amare, gridare 
Com'è straordinaria la vita, 
che un giorno ti senti come in un sogno 
e poi ti ritrovi all'inferno. 
Com'è straordinaria la vita, 
che non si ferma mai,si, non si ferma mai. 






Eh! 

Com'è straordinaria la vita 
che un giorno ti senti come in un sogno 
e poi ti ritrovi all'inferno 
Com'è straordinaria la vita 
che non si ferma mai,si, non si ferma mai. 

E mi viene da ridere 
E mi viene da vivere 

E...



Oggi con le parole di Dolcenera....


12 agosto 2012

Mamma ed io...una notte di paura.


Puoi essere intelligente
quanto vuoi
ma le cose a volte 
le capisci solo se le provi....


ieri era stata una giornata tranquilla solito tran tran del sabato
unica differenza 
che mio babbo che due giorni fa è stato ricoverato in ospedale
non stava bene 
quindi non li ho portati a prendere
la solita pizza...
siamo rimasti a casa.


era una serata calda 
seduta con mia mamma, dopo cena,
 sul terrazzino della mia camera vedevamo passare a fiotti
coppie dirette al mercatino La soffitta nella strada 
che si svolge a Sarzana
di solito anche io dovrei essere in Atelier ma..
da quando l' ho trasformato in Hotes de Charme è occupato
quindi me ne stavo tranquilla a casa a messaggiare
con chi so io
e seduta al fresco conversavo con mamma del più e del meno...
Il più delle volte
quando parlo con lei devo urlare 
perchè è sorda all' ennesima potenza povera donna...
quindi il nostro terrazzino diventa
 il palcoscenico di un arena aperta a tutto il paese..
tutti ci sentono..
lei no...


mentre messaggiavo con una persona di cui vi parlerò 
e alla quale tengo
moltissimo
sento sete, e dico Mamma vuoi qualcosa da bere?? 
lei dice si Acqua,
io dico ok
poi siccome è una golosa tremenda 
e poi dato che non sa che fare per noia non fa che mangiare 
si alza e mi segue per prendere un ghiacciolo
io rientro da una delle due porte finestre di camera mia 
lei dall' altra
e cosa sento?
un botto tremendo!era caduta per terra
poso acqua e tutto e corro gridando come una scema
maaaammmmmaaaa nooooo
lei mi dice tranquilla no no Marzina
non mi sono fatta nulla 
(lo so è orribile ma mi chiama così)
non è successo nulla...


la sento e mentre entro dalla giusta porta finestra verso la stanza, cosa vedo??
il piccolotelevisorinocubicoshabbato
che le vola letteralmente vola, al ralenti di spigolo 
come fosse uno dei quadratini animati del logo di Microsoft 
diretto sullo spigolo della fronte e del sopracciglio di mamma
distesa per terra che rimane vigile e tranquilla
stranooooo!!!!!!!!!!
mia mamma è ipocondriaca anche quello che non ha 
o hanno gli altri lei lo sente...
ieri sera non sentiva nullaa.....
consolava me che urlavo come una deficiente 
correndo da una stanza all' altra a cercare qualcosa per frenare il sangue 
che le usciva a fiotti impietoso...e le entrava in un occhio


ho provato a chiamare Robi che era appena andato via..
telefono spento muto
dorme alle nove quell' uomo...
poi chiamo Ty e urlo
mica calma
urloooo 
...la nonna ect etc 
Il ragazzo che era in centro al suo bar con gli amici a 500 mt da casa 
corre col cuore in gola fino a casa 
io cosa faccio ??
mica chiamo l' ambulanza!!
no prendo un ghiacciolo alla fragola 
e glielo metto sulla ferita 
non prima di aver preso un rotolo intero di carta igienica
e averglielo spiaccicato sulla fronte
il mio primo marito se la metteva in faccia 
per arginare i tagli della barba ...dice che sia emostatica!
Mamma tranquilla e stoica come non mai
dice ...Marzina....
(ancora!)
meno male che lo usa solo per i momenti speciali...
non ti preoccupare... non mi è successo nulla
allora scrivo un messaggio a chi mi aspetta su FB
e comincio a calmarmi
il babbo nel frattempo cerca un cerottino
un cerottinooo capite pover' uomo...un cerottino
dico... babbo te stai calmo..io a lui capite? ahahah
 ma qua ci vogliono punti!!!!
Ty arriva e si sviene per terra
si accascia per terra vicino ad una porta
col cuore in subbuglio dopo avermene urlate di tutte...
che lo ammazzo etc etc
appena si riprende 
che ha appena cominciato la mamma ad urlare
alla vista del nipotino accasciato
 solo allora comincia ad urlare...e piangere solo ora
non vi dico come lo chiama ...che il diminuitivo di Tyron 
non si può proprio sentì
non regge
al dolore del nipote, al suo si quello del nipote noooo
il nipote allora... si calma....
 prende e chiama di nuovo il pronto soccorso
ormai hanno imparato la via...ogni tre per due son qua


insomma arrivano la portano via...cinque volontari
che appena entrano in casa come tutti gli altri 
pensano di essere al castello 
e si chiedono che ci fanno gli umani nei castelli??
e.............
insomma un altra notte
in sobbuglio....
alla mezzanotte poi vado a prenderla 
e ci dicono che la tengono per accertamenti
domani le fanno una tac ma lei ride con me
della comicità del televisore di spigolo sull' occhio che vola
e non conosce nemmeno l' icona di Microsoft
Mamma mia che spavento!!
Com'è la vita
ho passato una vita a curarla per malattie che non aveva
sempre con la rabbia di dover sottostare al ricatto dei suoi lamenti
che richiamavano solo attenzione..
non so quante notti anche da piccola ho passato 
a tenerle la mano mentre urlava per una colichetta
di stomaco
o un dolore di pancia o
una litigata feroce con mio padre............
io sempre li a fare la mamma di mia mamma



adesso che ce n'era veramente 
bisogno di stare calma
ho perso la testa 
e lei consolava me...
è caduta sul nipote
ma questo le si può perdonarlo...
ma lei consolava me....
e questa è una vera novità
dovevo assistere a tutto nella vita anche a questo
mia madre che fa mia madre
e a mio figlio che fa mio padre ci sono abituata
ma a mia madre che fa mia madre proprio no...



Strani casi.....
ed io l' ho vista per quello che veramente è
forte forte forte
una vera roccia che a Ottant' anni cade e fa per rialzarsi 
e non si fa nulla per la caduta o quasi
ma che si preoccupa che io non mi preoccupi
e quando maiii....
non hai fatto altro che volermi preoccupare mammina...


com'è strana la vita....
ora vado a prenderla e stranamente
finalmente
decisamente
improvvisamente
ci conosciamo un pò di più Mamma....


Buona domenica a tutti 
e come dico sempre io 
speriamo che lo sia..

la vostra Marzia Sofia..



31 luglio 2012

Toscana in Love


Nella nostra vita...
nella vita di tutti noi
ci sono molti amori....
grandi amori..
piccoli amori ...amori medi
amori strani
amori sudati amori accaldati
amori freddi 
amori distanti amori apparenti
amori scontenti....


si,ci sono molti amori,
alcuni hanno la A maiuscola 
forse....
 ma l' Amore è amore
e quando sboccia 
quando nasce 
quando si muove dentro di noi
si sente
come scrisse
il Grande Lucio Dalla
L' amore è mentitore
se è finto non lo sai
ma com'è bello il suo dolore
lo senti se ce l' hai


L' amore è così..
ti fa amare....
l' amore è un contagio senza medicina 
un silenzio pieno di mille parole
uno sguardo che vorresti vedere
ma che non sai interpretare..
Spesso gli amori passano
si muovono al di fuori di te ed escono da te 
senza nemmeno salutare
si alzano una mattina e se ne vanno
spariscono per sempre
 anche dai tuoi ricordi
e quando ti dicono che dai loro ricordi non sei mai uscita
sei stranita rimani perplessa in silenzio
sei confusa...


e tu non sai nemmeno se esistevano
 o se invece li hai solo sognati dentro di te
 ti lasciano una traccia flebile però,
di quello che avrebbero potuto essere,
cerchi a volte di interpretarla 
di chiederti più a fondo
che cos'era quello? era Amore?
e ti affretti subito ad usare una maiuscola
per specificare...
che l' amore appunto, si sente
forse nemmeno si vede, 
a volte sfugge alle definizioni 
e lo si sente davvero
anche se a volte si maschera...


Un ricordo sbiadito
ma che riaffiora intatto
attraverso un profumo 
una musica 
una canzone 
una poesia


L' AMORE è, 
per la tua strada nella vita
quello che sono i cartelli stradali
per le strade...
segnano sassi o montagne 
o caprioli o curve o salite
o discese pericolose
e curve a gomito 
dove si può tornare indietro....

Alcuni pensano
...mai lasciarsi andare all' amore
tanto quello ci prende da se 
e fa di noi quello che vuole
quello che più gli aggrada...



pure lasciarsi  amare è pericoloso...
sembrerebbe facile
e senza rischi
ti affidi
ti abbandoni
dai la tua mano...
a qualcuno che non sai mai come la prenderà...
e affidi la tua vita nelle mani 
e nella vita di un altro...
è uno sposalizio
con l' ignoto
un contratto con la speranza 
un abbandono pericoloso... 
ma oltremodo eccitante...
 le sfide ti piacciono 
e sai che portano spesso la vittoria
dolce, e coinvolgente di due braccia attorno a te 
che fremono per te...
se non giochi
come fai a sapere se vincerai?....




a volte per amore
cancelli il tuo amarti...
ti annulli... ti dedichi
e non capisci perché non dovresti farlo
quando amare è così bello
così totale...
così
impregnante....
ti dici.... lasciati amare.... e ti amerò
amami ....che mi lascerò amare...
ma spesso l' amore non ha Ragione
più spesso ha solo Sentire
udito e non voce...





fotografa uno spazio immenso l' amore,
uno spazio in cui ci sarà posto per altri amori
e per altri dolori
ciascuno col proprio tipo di amore 
e il proprio modo di mostrartelo...
ma un pò per volta...
capirai che Amare
è per sempre..
se non è per sempre non è Amore
diceva qualcuno che asseriva di essere
unico a saper amare.
Amore è per sempre 
anche se cambia volto
 e gli si ingrigiscono i capelli....
è sempre Amore 
anche se cambia aspetto...


chi ama tutti non ama nessuno
penso  io....
ma forse mi sbaglio.....
forse si può amare di tanti amori diversi
forse non hanno graduatorie
gli Amori....

è solo un peccato 
che non si possano comprare a litri 
e sapere quanto se ne sta bevendo 
quanto se ne sta consumando 
o, se la razione che ci è stata data,
 sta per esaurirsi...

E' forse, in quale momento lo si beve l' amore,
che fa la differenza?...
A volte è troppo.... o a volte è troppo poco
finisce subito
oppure pare infinito
e invece poi finisce di colpo...

senza che nemmeno tu te ne accorga...
e  quando ricompare
ti lascia senza fiato



Amore
parola o sentimento vero..
chi può dirlo..
a volte te lo danno e tu non lo riconosci 
persa come sei a credere che,
 l' amore che cerchi sia altrove
e poi ....ti accorgi
che un amore antico come un albero
regge a tutte le intemperie
sorpassa ogni era...
ogni condizione atmosferica
per rinascere più forte più vero,
 più crudele 
a volte nella sua interezza 
nella sua potenza...



ed è come la distesa 
piena e selvaggia della terra
si impadronisce del tuo ricordo e ti si pianta in testa 
come un chiodo fisso 
che ti martella dentro.
rubandoti la vita....

Spesso speri di non amare
per non soffrire,
perché l' Amore da.... tanto quanto toglie...
eppure....
 nessuno è disposto a rinunciarvi...
a farne a meno...






e allora costruisci il tuo muro 
e ci metti dentro i tuoi sogni
 le tue speranze le tue paure 
i tuoi desideri le tue canzoni 
ci metti tutti gli attimi infiniti del futuro che vorresti
tutto ciò che dentro di te ti rende vivo 
e speri....
speri che sia per sempre....
 e che sia immutabile nel tempo
nello spazio dentro il tuo cuore...
nelle lacrime sul tuo volto
nei gesti che fai ogni giorno...
e allora.... ne sei travolto
... ti abbandoni....


ti lasci amare
 e prendi amore a fiotti
o ne dai...... a valanghe...
e per amare rischi di perdere te stesso.... 
di soffrire di morire di dolore
chi sa? 
ti dici.... 
se è meglio provarci ancora
e ancora e ancora
a volte....
è per sempre.......

PS non credete 
che un così bel terrazzo abbia bisogno urgente 
di un arredatrice?

La vostra Marzia Sofia
per un W.E.

regina anche di Toscana e così sia