13 dicembre 2011

Il mio Natale....2011.




Piove...
eppure a Natale uno si immagina 
che cada la neve..
ma... si sa ...quasi mai l' immaginazione diventa realtà



ieri...quando ho scattato.. 
 queste foto all'Atelier
ero con Ty, e
c'erano 15 gradi fuori
il che non è normale a Natale.....




mi son messa il mio colbacco
di pelliccia...
 tanto per vedere di entrare in atmosfera...
mi son tolta anche la maglia
 e mi son appoggiata uno scialle di pelliccia (eco)
ma restava troppo caldo.
Innaturale!

Ieri anche se era Domenica abbiamo lavorato.
Mi servivano delle foto
per dare alla giornalista di Casa da Sogno


ormai lo sapete no ...
che dovete aspettare il 10 gennaio 

ammesso che non vi siate stancati di vedermi in tutte le salse...
  troverete ancora un servizio su di me
su quella bella rivista...




                                   Stasera è una di quelle sere in cui mi sento svuotata
                                     forse perchè... scherzando con le mie amiche di Fb
                                 mi sono trovata a fare una sorta di seduta psicoanalitica..
                                                    .e così ora sono VUOTA



loro non ci credono che io non mi veda bella...

eppure è così ...amiche mie
io non mi sento mai adeguata
basta poco per buttarmi giù
non ho sicurezze...
il fatto che io mi fotografi molto
denota proprio insicurezza...
e poi non è un momento facile..
E' Natale, e le cose non vanno male...
ma..una cosa mi crea un fastidio enorme...
 non ho ancora una casa mia
 e la cosa non mi piace affatto
qualcuno di voi mi ha chiesto perchè ...
significa che non sto bene dove sono adesso?
eh se lo sapessi
eppure se l' anno scorso mi avessero chiesto dove volevo essere
 forse... avrei detto proprio qui...



Eh chi lo sa...
io che sono così brava ad analizzare gli altri..in realtà
quando si tratta di me stessa....
beh c'è di bello che ho finalmente fatto l' albero all' Atelier
anzi per dir la verità
lo ha fatto Ty...
ed erano dodici anni che non lo faceva...
da quando non siamo più in Germania, per lui..
non è più Natale...
e di nascosto ho visto che si era commosso...
ripensava ai nostri Natali felici...
ed è vero che anche per me
non so che Natale sarà...


ma mi  convinco che c'è di peggio..
 e vado avanti
in fondo ognuno di noi
 come si dice... deve portare una croce
 e se le mettessimo in piazza tutti riprenderemmo la nostra...
 dicono....

Stasera è un pò così...

non sono triste..
ma neppure felice...

speriamo meglio domani...

La vostra Marzia Sofia

Ps continuo ad attendere vostre proposte per il mio nome...
vedi post di ieri
poi vi farò sapere...
mandate mandate mandate
che si vince!!!

Essere o non essere diversi questo è il problema.

 A me non piace mai, essere come gli altri,  ma a molti di voi piacerebbe essere come me... Una cosa bruttissima da dire  ma è un ...