8 agosto 2011

Mia mamma all' Atelier....



Questi che vedete sono i miei genitori




forse li conoscerete se seguite i miei post
forse no...



Il fatto è che nemmeno io li riconosco



Un pò per il fatto che sono andata a vivere lontano da loro 
a ventanni o poco più...



e considerato il fatto che ero arrivata a casa 
che avevo sette anni
(Prima vivevo con la mia nonna paterna...)
li conoscevo poco...


poi ho vissuto dieci anni in Germania 
e venti in Liguria
 così....quasi non li conosco..
Io non ho niente di loro... se non di estetico
non ho la loro fede politica ...non amo il loro pane sciapo..
non mangio frutta e verdura di cui loro si nutrono
non ho una vita inquadrata e perfetta come la loro...




Di sicuro non riconosco in quel vecchio signore 
ancora bello ma molto malato( ha avuto due ictus) il mio splendido babbino 
l' atleta che era il duro che era
 la sua forza con me 
la paura che mi incuteva solo con un sguardo
ma con lui bene o male i conti tornano...
 il più e il meno si equivalgono e 
producono un equilibrio....




e però quello che mi sconcerta positivamente...
è che non riconosco in lei la mia nemica.
E non riconosco nemmeno
a donna più desiderata e ammirata della città... forse la più bella ...
come dicevano in molti
quella che aveva lunghi capelli fino alla vita e la minigonna
corta fino al sedere
e la prima cinquecento
con la quale ci portava da sola al mare io e mia sorella 
con me che le facevo da guida...



lei non la riconosco più...
 non perchè il maledetto Morbo
l' abbia cambiata e le impedisca di usare quelle mani 
con cui per una vita ha ricamato splendidi fiori...
Ma non la riconosco..
perchè la veccchiaia, per quanto sia brutta e invalidante 
e distrugga coscienze ed esistenze 
 attenua i rancori stempera le angolose spigolature dei caratteri
addolcisce il sorriso... 
e una mano che ti carezza una coscia ( la mano di mia madre ) 
per me improvvisamente vale più di mille milioni euro
e del passato non voglio e non posso ricordare nulla....



So solo che 
mi sento improvvisamente simile a lei
e ci ho messo una vita per non volerle somigliare...
anche se so che il ricordo dimentica
adesso penso che avesse ragione a dirmi quello che mi diceva
adesso penso che fosse amore anche il suo odio e forse non è così 
edulcoro i fatti per riconquistarli...
cancello il rancore per poterla amare....
Aveva ragione a volere per me uomini diversi?
Aveva ragione a volre per me una vita diversa?
Aveva ragione a pensare sempre di convincermi che la ragione era la sua?
che io avrei dovuto essere per lei quello che lei non era stata in grado di fare?
mah chi lo sa?
forse solo in una cosa sbagliava...



se è vero com'è vero 
che entrando in questo mio tempio 
una specie di mausoleo che mi sono eretta ..dedicato alla mia povera arte..
è rimasta in silenzio 
e ha detto qualcosa che non dimenticherò




"Però.... che sei un genio lo avevo sempre saputo 
ma qua hai superato te stessa...."
Ho passato una vita a cercare di compiacerla..
tutto quello che ho fatto è stato cercare la sua approvazione
ed ora finalmente...malata e stanca....
forse ha capito chi sono ed ha imparato ad accettarmi..
forse ad essere perfino un pò orgogliosa di me...
proprio adesso che non faccio più niente per farmi accettare...



credevo ormai di non doverlo più dire 
di pensarlo solamente 
ma pensavo di non riuscire a dimenticare 
i nostri litigi le nostre discussioni
 le nostre assolute assurde incomprensioni..
Eppure questa volta è andata liscia...




non abbiamo mai litigato...
siamo state due amiche..
quello che avevo sempre sognato e forse anche lei aveva sognato
e non ci eravamo mai riuscite...colpa mia colpa sua ...cosa importa di chi è la colpa?
Conta solo una cosa che abbiamo imparato a parlare l' una la lingua dell' altra...
e allora Mammina
 lasciamelo dire.... lasciatelo dire.... una volta sola 
ma forte forte...



mamma ....TI VOGLIO BENE!!!!!!!


La tua Marzina...
( scusate l' orrore del soprannome...)

PS . forse mi avvicinerò  ai miei genitori per star loro più vicina
forse prenderemo una casa insieme..
forse mi occuperò di loro...
forse invece di fuggire sempre ...troverò fialmente la mia pace....
forse...


7 agosto 2011

Angoli di casa due...



Torno a parlarvi di casa mia..
quella che tra poco non lo sarà più..

perchè nel bel post di Mari 

CreaMariCrea.blogspot.com


alcune delle sue lettrici 
non hanno trovato la mia casa vivibile...
ma solo di facciata diciamo così...



                                                     
                                                             Ecco volevo solo dire una cosa
io ci vivo benissimo 
e non pulisco nemmeno la metà 
di quelle mie amiche che hanno case cosidette 



 normali...da me c'è un certo ordine 
ma la pulizia maniacale..
non c'è 
la polvere è amica del bianco e si nasconde..



                                                          se non la vedo non mi da noia


Vivo ogni angolo di questa casa 
e spesso la sera 
quando sono stanca 
non metto nemmeno i piatti  in lavastoviglie..



     
  io non ho problemi a viverla 
e...sfido tutti a fare altrettanto..
con le loro case...
cosidette semplici...



la mia non sarà semplice 
ma è VIVA e vera come me...




Non nasconde nulla e ciascuno 
è libero di camminarci a piedi scalzi
come faccio io...



apatto che poi si disposto a lavarseli
per non essere scambiato per uno della tribu indiana
Blak Foot


Guardate queste immagini e non pensate di doverci vivere..
tanto non ci vivrò nemmeno io ormai...



solo la foto dell' antenato la porterò con me 
il resto chi sa...



e dimenticavo la mia collezione di Cavalli

Buona domenica a tutte...


La vostra Marzia-Sofia

6 agosto 2011

Angoli di casa mia.



Credo che queste foto amiche mie
necessitino più di un vostro commento 
che non del mio 
vi ho raccontato tutto dell' inaugurazione del mio Atelier


 ....
ma...dopo tanto parlare ho voglia di stare zitta. 
Questo è il salotto di casa mia...
dopo la trasformazione e prima del trasloco


dove andrò? 
non lo so..
forse all' Atelier forse a casa dal mio Uomo forse via del tutto...

                             
        Ma di sicuro piccolo o grande che sia 
lo spazio che avrò
 lo  arrederò col mio stile 
con la mia fantasia e con la mia personalità
con il mio gusto!!!!
Non ne ho più paura adesso....



Adesso ho imparato che
Non è il lusso che si paga caro... 
ma la libertà di inventarselo...




 un lusso è aver tutto dentro di se
e poterselo portare ovunque... 
ed io modestamente lo ebbi!!!!





 Grazie a Mari...per le belle foto che mi ha fatto 
all' inaugurazione del mio Atelier 
che vi mostrerò nei prossimi giorni
poichè a quanto ho visto lei è stata mezza linciata 
da quelle che non condividevano l' opulenza del mio stile...
e non metterà altre foto sul suo blog
ma voglio dire ...che queste sono mie...
le ho fatte io...





sfuocate un pò shabby tecnicamente una schifezza forse 
ma col mio occhio e la mia mano
e ne vado fiera...



 un lusso è poter ricreare il tuo sogno ovunque
e poterselo costruire ovunque... 
ed io modestamente lo.... feci!!!!






Spero sia stata una buonavisione.....
la vostra Marzia Sofia

5 agosto 2011

Atelier Shabby è Chic...Il dopo inaugurazione. Quarta e ultima puntata.



A volte le persone che ti aspetti 
non sono come te le aspetti..ma 
anche se non ti aspetti niente 
sai che alla fine dovrai fare i conti con le tue sensazioni..





Abbiamo aspettato anche Teresa, un altra amica di Facebook
per l' inaugurazione.. ma lei non è venuta...   è venuta il giorno dopo...
Quando me la sono vista davanti 
ero aliena da ogni pensiero..




quindi l' ho abbracciata e ho atteso 
lei mi ha guardata  e ha detto come tutte 
ma sei.ancora piùùùù...beh... sei come sei in foto...





e come dovrei essere???
 penso io ogni volta che qualcuno di internet mi incontra....





Avevo appena avuto un incontro ravvicinato del terzo tipo con uno stronzo...
e un paio di lacrime mi stazionavano nella pupilla di destra 
senza trovare un canale dove scendere...
l' ho guardata e ho detto...oh ecco una della mia misura..




si lo so le parolacce una signora per bene 
non dovrebbe scriverle..
ma io non sono una signora  per bene
e quindi lo dico
Uno stronzo si è permesso per offendere me 
di offendere le mie amiche
e questo mi ha fatto molto male....



Era la mattina del giorno dopo 
e avevamo deciso di andare a Bocca di Magra per la colazione 
Susanna smaniava ed io pure
Silvia aveva deciso di buttarsi in piscina ...
dopo solo otto minuti Lorena è uscita dal bagno...
e Mari cercava di aprire il computer
 ma io non avevo ...e te pareva ...la chiave di accesso...






Un buco grande nello stomaco dalla sera prima 
mi apriva le budella e le spalancava
facendo posto ad almeno a due briosce...






Nel piazzale di casa mia 
 la scena si si sarebbe potuta trasformare in una tragedia 
ma
la bella giornata che ci aspettava...
grazie alle mie ospiti alla loro sagacia 
e alla loro cortese condivisione
non aveva prodotto cambiamenti 
se non sulla mia faccia e nel mio animo...




In queste foto vedete mentre inveisco contro l' individuo 
di cui non voglio neppure più parlare....
voglio proprio dimenticare che esiste

sebbene proprio Susanna
 mi aiuterebbe in caso io decidessi di procedere...
contro di lui...




anche Lorena mi sta dicendo che si è fermata 
dal rispondere a tono
solo per rispetto del fatto che Robi stava cercando di frenare me 
e lei non se l' è sentita di scavalcarmi.
Certa gente dovrebbe morire da piccola...
e invece cresce invecchia e fa del male agli altri 
non sapendo di farne solo a se stessi...


Cara Susanna..... i suoi pensieri.... ed i suoi aiuti 
 sono sinceri 
come quelli che avrei dato io a lei....
esistono persone così...



avere delle amiche è una cosa che ho sempre sognato...
e non mi era mai riuscito di realizzare...
mi ci è voluto il virtuale...
non saremo proprio come in sex and the city
ma ci diamo da fare anche noi eh???



vedete riesco perfino a sorridere di nuovo...
e a cercare di volare..
su sopra il vento e il sole 



al di là della cattiveria umana 
e della stupidità sopratutto....
più su 
della cupidigia e dell' arroganza 
lassù dove ognuno capisce i sogni degli altri 
e li accetta così come sono... senza giudicare...



Grazie di nuovo amiche mie...
grazie davvero di esistere.....




Poteva essere andata male  ...ma invece grazie a loro son stata bene
e per fortuna come diceva mia nonna io 
UN REGGO NEMMENO I' SEMOLINO
così loro erano tutte informate su quello che era successo 
o che temevo sarebbe successo 
così non ci hanno fatto nemmeno caso



e adesso permettetemi di ringraziare 
quelle di voi che amano questi miei
racconti..
e che li seguono ogni giorno e che mi commentano così carinamente e con affetto 
siete fantastiche anche voi oh mie lettrici...
e anche se non posso rispondervi
almeno non a tutte....
 ma vi sono immensamente Grata

Eppure dovrò vedere di ritornare 
a parlare finalmente di arredanmento
così questi post così personali





si terasferiranno sul mio blog




ah dimenticavo questa è Teresa....



e queste siamo noi al tavolino del bar a Bocca di Magra....
Mari è stata la fotografa
 e Silvia era in ammollo a casa 
ma qui ...ci siamo quasi tutte...


Ora vi saluto e vi rimando alla prossima...
questa credo sia davvero l' ultima domani si riparla di Shabby Chic!"!"!


La vostra Marzia-Sofia

La mia prima vita. Parte III

Come eravamo...   La passioni si manifestano in noi, fin dalla più tenera età. Ci si depositano nell'anima e non ne escono più. Arruggin...