6 febbraio 2012

La vita, la passione, lo schifo, e il cavallo rotto...


A volte me ne sto qua seduta
e non so proprio cosa dirvi...guardo 
il modello di blogger per i post
e mi chiedo
ora è finita....
esauriti gli argomenti??
ma nooo
è che la linfa si secca di colpo
e così di colpo riappare..


non è che io sia una perfezionista ...
che effettivamente 
non sono mai contenta del mio lavoro
nooo
tutto il contrario...
come direbbe Robi sono una paciugona
che in ligure vuol dire una che fa schifezze...
sapete un mio collega se così vogliamo chiamarlo
che ha la sua bottega 
davanti al mio Atelier
mi ha chiamato l' altro giorno
mentre passavo..
 e mi ha detto:


vieni che ti faccio vedere
e io ..dimmi ...sono entrata nella sua botteghina 
sempre aperta anche domeniche 
festivi e feriali e tutto..
(lui abita di sopra
e negli anni si è comprato tutto il palazzo)
e mi ha detto con aria tra il complice e il timoroso
della serie eh lo vedi non sei tu la sola
" ho fatto anche io lo schifo..
e io ho pensato... lo schifo??
e lui ..si lo schifo!
quello che fai te...
Mi ha mostrato un mobiletto 
per la verità nemmeno fatto malissimo, questo 
che altri erano veramente obbrobriosi.. 
(si vede che ha imparato)
"eccolo qua.. lo chiamo lo Schifo..
mi ha detto.... come fai tu, lo schifo... ha sottolineato"


Ma ragazze, lo sapete cosa mi è venuto di pensare
e se dopo tanto cercare avessi trovato il nome adatto per me??
Schifo Chic...o, Choc????

Intanto la giornata di ieri
è stata veramente uno Schifo totale


durante il trasloco
è andato rotto il mio portafortuna
Il mio famoso DonChisciotte
armato di cavallo e pennello al posto della lancia
Quando il mio compagno me lo aveva regalato
anni fa per il mio compleanno 
mi aveva detto: questa sei tu!!!
combatti armata di pennello 
contro i mulini a vento
sei folle come lui, e visionaria
ma la tua follia ti porterà lontano!!



Che dite 
è ora che smetta di crederci solo io???

la vostra Maca.. Difa... Regina e 
ora Don Chischotte senza più cavallo?


la vostra regina che come vedete...
 ieri dormiva col pennello in mano...





3 febbraio 2012

Decisioni


Cari amici e amiche
stamani mi son svegliata 
con un raffreddore un mal di testa 
e una gola che pare il deserto
a ferragosto
e pensare che proprio ora 
avrei un mucchio di cose da fare
da pianificare 
da organizzare
da decidere....penso sempre 
che non sarò all' altezza delle mie aspettative
non di quelle degli altri proprio le mie 
che mi son sempre più inarrivabili!!



Sto cercando di arredare 
la casa in cui andrò a vivere 
con mio figlio e  con i miei genitori...
ah se sapeste..
mio padre non fa chiamarmi e stressarmi 
per dirmi.. quando siamo pronti?
quando siamo pronti??..
io da una parte capisco la sua impazienza
ma anche lui dovrebbe capire come mi sento io...
solo che povero..lui non vede l' ora
sente il tempo che gli sfugge e vorrebbe viverlo tutto...




eppure nonostante io sia stata sempre
incredibilmente capace di organizzarmi 
in vita mia..
tanto che una mia amica una volta 
vedendo quello che facevo
mi disse 
TU DAL CAOS RIESCI A CREARE ORDINE!!!
ora stranamente 
sono nella incapacità di fare quello che vorrei 
perchè comunque 
debbo tenere conto anche delle loro esigenze
quelle di due persone anziane 
che stanno facendo un grandissimo passo 
nel venire con me...
e ...ci mancherebbe
ma vorrei fare le cose abbastanza adatte al mio stile
e sapete loro sono della generazione
in cui quelle cose
antichette che a noi piacciono tanto 
loro le hanno buttate via
per farsi tutta la casa " Moderna" finalmente!!
Mia madre lasciò un palazzo nobiliare del settecento..al centro
per barattarlo con un attico anni settanta
in periferia...
nel settantadue quando gli affitti erano
spropositati al valore
delle abitazioni moderne che le si compravano 
con due milioni a stanza


Le case antiche invece te le regalavano
perchè nessuno le voleva
ricordo le case di mia nonna 
erano sempre palazzi ottocenteschi 
con scalinate enormi 
giardini con le panche di marmo consumato 
e le palme all' interno
coi terrazzi tra i tetti 
recintati con le balaustre consumate 
e piene di piante rigogliose...




e io che correvo con mia sorella
per giocare a nascondino nelle stanze 
entranti una dentro l' altra
 e nei sottoscala che mio padre
 usava come librerie
e avevo per amici una voliera di ferro bianco a griglie
piena di Colombi...




non ero una bambina felice..
anzi abbastanza immusonita e silenziosa
sempre persa nei libri
specialmente certi 
che rubavo a mio padre e che rimettevo a posto
quando lui arrivava..
sperando che non se ne accorgesse 
da Bukowski a Hemingway
ai Francesi
del primo novecento...
e poi Malaparte che era un vero eroe per me..


Ero una bambina solitaria..
così assetata di amore che
mi sentivo non amata
forse perchè mia madre, credevo...
 preferiva mia sorella, Cinzia
lei era solare allegra divertente
buffa...
e poi era sempre malata 
di una malattia molto grave...
mentre invece io 
parevo non aver bisogno 
che dell' aria per respirare...

(io a sei mesi appoggiata ad un filare d' uva)

ero nata sana
e cicciona
come una pubblicità dell' omino Michelin

e così crescevo...
di cosa avevo bisogno io???
DI NIENTE!
ma ora credo 
che fosse solo il mio carattere, la mia 
naturale ritrosia, la mia timidezza..
Ora invece le cose son diametralmente cambiate
io son diventata come mia sorella
e lei come me..
che strana la vita eh???


Via vado a lavorare
se no cosa vi faccio vedere stasera???


1 febbraio 2012

Un pò di me...e il mio Gustaviano...


In questi giorni cari amici del mio blog
sono molto impegnata
 con la ristrutturazione del mio nuovo appartamento
e quindi non sto postando regolarmente
alla sera sono così stanca che 
mi si potrebbe raccogliere col cucchiaino

ma per farmi conoscere dai nuovi amici 
che mi stanno scoprendo su 
Casa da Sogno

vi lascio queste immagini....
































a presto..
la vostra Marzia-Sofia


e un assaggino piccolo di quello che... forse...sarà
l' ingresso

forse che con me non si sa mai...

30 gennaio 2012

L' atelier della Regina...eccovi l' articolo al completo, il secondo e in coda il primo...attendendo il terzo.



Hello my English and American friends...
Forgive me if I speak to you only now, 
after you have faithfully been following me for so long...
I would like to thank you from the bottom of my heart for following me. 
You cannot imagine how proud 
I am that people like yourselves, 
with your exquisite styles and personalities have been following me
 for so long and with so much affection.
This is a photo of myself and my Atelier 
in the article dedicated to me in this month's issue of the magazine Casa da Sogno;
 there is also a photo of my old house which sadly was distroyed by a flood.
 But things are looking good and
 I am working on the new house and you will soon be able to see the rest...
My fondest regards and deepest thanks,
Marzia Sofia

Spero la redazione di Casa da Sogno non me ne vorrà
ma son state tali e tante le richieste
dall' estero dove il giornale purtroppo non arriva, che 
ho deciso di mostrarvi il pdf 
dell' articolo
completo


questo è quello che troverete in edicola
questo mese




queste foto sono state fatte in estate
e come vedete dalla mia faccia abbastanza stravolta 
era un caldo infernale...


l' atelier adesso si presenta in maniera diversa
anche perchè momentaneamente 
finchè la mia nuova casa sarà pronta 
vivo li con Tyron mio figlio


ma dal primo febbraio inizierò i lavori di decorazione della nuova casa
che momentaneamente è a posto ma spoglia e vuota a parte 
diversi mobili che vi abbiamo portato stamani


questo invece è l' articolo 
che è uscito il giorno del mio compleanno 
in ottobre


sempre per la stessa rivista
Casa da Sogno


forse avrete già visto queste foto voi che mi seguite
ma ci sono diverse nuove amiche
che non lo avevano visto così 
ho deciso di mostrarvelo di nuovo...


quello che vedete all' interno era il mio B&B

Il Marchese di Carabas
distrutto dall' alluvione
purtroppo...


adesso vedremo cosa potrò e riuscirò a fare
nella nuova casa
spero bene...


voi avete fiducia in me???
e allora seguitemi anche perchè il prossimo numero DI
Casa da Sogno
completerà al triologia 
e vi mostrerà
la mia famosa Cucina Custaviana
di cui potrete trovare molte immagini anche su questo
Blog
spero vi sia piaciuto
e ora vi saluto
e vi auguro
tante cose belle ...davvero....



PS capito ??
dedicatoa tutte quelle che altrimenti ...
non ci avevano capito più niente!!!







La mia prima vita. Parte III

Come eravamo...   La passioni si manifestano in noi, fin dalla più tenera età. Ci si depositano nell'anima e non ne escono più. Arruggin...