9 luglio 2012

Amicizia... questa sconosciuta....




A volte le cose sono sfuocate
ci appaiono chiare solo se le 
mettiamo a fuoco
con degli occhiali appositi..
solo se le riusciamo a Vedere
davvero con gli occhi della mente...


a volte invece quando meno te lo aspetti 
ti diventano chiare 
lucide spietate
e non sai nemmeno perchè 
prima non lo erano
 e poi
improvvisamente lo diventano


un immagine che pure è nella tua mente 
può essere 
lontana appannata
ti pare di averla compresa 
ma in realtà
ti accorgi d' un tratto 
che la mente rifiuta di vederla


e siccome a te piace vederla 
sfumata leggera annebbiata
perchè pensi ti immagini speri 
che ti faccia meno male
continui a vederla così...
ti illudi...



poi d' un tratto però
 i contorni si accentuano
i colori si accendono 
e si definiscono
le situazioni si sciolgono
si chiariscono


e vedi oltre l' ombra 
vedi finalmente la luce 
attraverso di te
rompi il buio della tua conoscenza





vorresti per un pò combatterla 
questa sensazione di Capire Troppo
perchè credi che capire Tutto 
possa far molto male...


ma la luce interiore dentro di te si è accesa
e allora improvvisamente capisci..
e vedi e niente può più
nascondersi o trasformarsi

Hai capito
e...continui il cammino..
c'è ancora tanta strada da fare devi affrettarti
me hai lasciati tanti indietro di sogni
che fa.... 
alla fine che fa 
se ne hai perso uno in più???

In fondo e non sai 
se è per consolarti 
che te lo ripeti
eri sicura che fosse così 
ti eri solo illusa che non lo fosse 
ma lo sapevi
eccome se lo sapevi!!!
e ti viene ancora una volta di più da pensare
ma perchè, mi ero illusa che 
l' Amicizia esistesse?
La vostra Marzia-Sofia


8 luglio 2012

La camera da letto Gustaviana


Dicono che le mie foto siano troppo grandi
dicono che le si possano ingrandire volendo
dicono dicono sempre qualcosa 
ma scrivere non scrive mai nessuno????
Se non mi lasciate più commenti io, non scrivo più 
Ciaooooooooooooooooo




















6 luglio 2012

Una vacanza in Camargue



Quasi sempre nel momento in cui vivi le cose, 
non le vivi ti lasci vivere
e pensi che non siano granchè
lasciarsi vivere significa
aver paura sentirsi inadeguati
pensare che questo o quello siano troppo 
oppure peggio troppo poco per noi...


era l' anno scorso
quando scattai queste foto
esattamente un anno fa
e non mi pareva nemmeno di vivere
un momento così speciale


trovavo che tutto fosse un pò troppo 
o troppo poco
insomma speravo 
che le cose andassero ancora meglio 
di come stavano andando


ripensandoci adesso 
col velo della nostalgia 
che accumula i ricordi belli 
e cancella quelli brutti
mi pare di essere stata 
addirittura in uno stato di grazia
irripetibile


ero in Francia 
con il mio amico del cuore
l' uomo che mi è stato vicino 
in qualche modo 
tutta la mia vita adulta
che ha rappresentato per me
tutto quello che io chiedo ad un uomo


quello di cui dopo trentanni 
credevo speravo sognavo mi illudevo 
che ne so
di essere innamorata


non era certo la nostra prima vacanza insieme quella 
NOOO
ne avevamo fatte altre di vacanze insieme
ma quella dell' anno scorso era
determinante..
Ora so un pò di più caso mai lo avessi scordato per un attimo
che noi dobbiamo restare lontani 
pur dovendo essere sempre vicinissimi
la nostra reciproca presenza
è deleteria e allo stesso tempo
necessaria ad entrambi
siamo come acqua e fuoco
quando io ho convinto te tu hai convinto me dice lui
ed è così
positivo e negativo insieme
materia e antimateria 
che quando si incontrano si annullano


ma il ricordo di questa vacanza
nessuno potrà togliermelo
nessuno potrà farmi mai dimenticare lo stupore
alla vista
di questa campagna acquitrinosa 
di questi cavalli selvaggi 
ma mansueti 
di questi tori apparentemente tranquilli e riservati
ma all' occorrenza feroci


Grazie a te che me l' hai regalata
amico mio
grazie per tutto quello che sei per me 
al di là del male che mi fa ancora 
pensare a te
con la consapevolezza 
che mai 
riusciremo a ritrovare 
quella strada che abbiamo perso là
in quella selvaggia Camargue
di fronte a quel mare stupendo 
seduti a quei caffè all' aperto
preda di quella speranza 
che poi si è nascosta tra le pieghe della nostra vita
e ci ha riportati lontani
vittime di un essere noi 
che non è più possibile cambiare
terrorizzati da quello che l' altro si aspetta dall' uno
divisi dall' età 
e dalla consapevolezza che quello che vogliamo
è l' uno il bene dell' altro
ma che quel bene probabilmente 
non sappiamo darcelo a vicenda...


Certi nonostante tutto di amarci ancora 
e per sempre
 in un modo che non comprende
l' amarci 
che bisognerebbe sapere 
stretti
tra la sapienza che è tutto inutile 
riprovarci e ricominciare
e la voglia inesausta
di credere 
che sia possibile in qualche modo.



Niente e nessuno 
mi toglierà dalla testa 
che sulla tua persona
c'era scritto MIO
eppure consapevole 
che quel tempo è fuggito via 
senza che noi sapessimo afferrarlo
maledicendo ogni fraintendimento
ogni angolatura di carattere 
ogni decisione inversa
ogni certezza 
che non avremo mai più


5 luglio 2012

Lavori in corso al mio Atelier


Oggi vado di fretta
il caldo
incombe urge bagno
di mare di piscina
uguale!!!!
Ho passato tutta la notte a cercare di scrivere un articolo 
per un grosso magazine di Arredamento
improvvisamente pensavo che tutte le parole che di solito
premono dentro 
si fossero arenate come un onda più lunga sulla battigia
quella che porta le cose più lontano di tutte 
e le altre non la raggiungono...






ma poi in qualche modo credo di avercela fatta
e addirittura mi hanno risposto che è molto bello e mi hanno fatto i complimenti!
Non riesco a crederci 
non mi pareva nemmeno granchè!!

L'  Atelier
sta per trasformarsi lo sapete ormai
e una grossa rivista del settore
mi ha chiesto di mostrarglielo

ecco questo stavo facendo 
e
pensavo...


e quando mai...
direte
certo avete ragione...
 io penso anche troppo!!!
Seg....mentali preventive le chiama qualcuno
 che è molto famoso
conoscendo dal vivo la persona 
alquanto deludente
ma, dicono che gli scrittori dal vero
lo siano tutti
DELUDENTI


nel qual caso spero di esserlo molto 
Deludente
che da grande ehm ehm 
vorrei proprio fare la scrittrice
Insomma dovevo parlare del mio Atelier
e di come lo sto per trasformare..



in un luogo di cui tutti
volendo..
e non solo io..
possano godere.
Ecco
pare che interessi a molti di voi,
anche dall' estero.
Naturalmente
immaginerete che costi
chissà che 
che sia irraggiungibile che 
insomma preferireste
qualcosa di più semplice
più alla vostra portata...
VI SBAGLIATE!


questa è una leggenda...

è come quelli che credono 
si illudono 
che io sia 
così simpatica alla mano brava
insomma quasi perfetta
vi sbagliate!!!!
ahahha
io sono gran str.....
ve l' ho già detto no???
Qual' era la suoneria del telefono 
corrispondente al mio numero 
del mio ex?


Una cosa di Marco Masini
Bella Strrrrrrrrrrrrrrrr...zaaaaaaaaaaaaaa!!!!
ecco, insomma 
ricordate le apparenze 
ingannano!!!


ma al mio Atelier tutto è sogno 
quindi non vero 
quindi non caro
quindi tutto e solo un sogno
non vi accorgerete di esserci
vi parrà di sognare...

Insomma su... su...
 continuate a prenotarvi 
presto saremo attivi 
prima però
lasciatemi tornare a casa
apriremo i primi di Agosto!
devo fare una roba qua a Trapani
e una ancora segreta ma che prestissimo 
vi svelerò con le immagini 
a ROMA
e son sicura che quella vi piacerà
è solo che ha un difettuccio
è una roba ad alto potere calorico
solo a vederla ingrasserete di un chilo ehehhehheh
la vostra Marzia Sofia
corroooo
 che un pò di sole 
aspetta le mie lattee membra....

PS...Però qua, non ci voglio vemire piùùù 
sono tutti neri come marocchini acc...
 sembro un latticino
per fortuna un amico
mi ha un pò artisticamente colorato


e ha messo pure il viola sul cappello e le scarpe...

in realtà ahimè sono così


na mozzarellona !!!!




3 luglio 2012

Quello che mi piace, quello che ci piace


quello che ci piace
ha il sapore dolce di un Macarons
un dolcetto goloso e delicato
che  improvvisamente
si scioglie in bocca 
e libera il proprio struggente contenuto



Quello che ci piace
è colorato di mille sfumature sapienti
di mille accenni di gioia
mille pezzettini felicità 
che si raccolgono ovunque 
come piccole conchiglie
e si lasciano lì a mucchi a ricordare...



quello che ci piace
si  nasconde dentro i nostri giorni più incerti
tra i mille passi frettolosi
sopra la nostra schiena curva
ma ci appare improvviso e colorato
come un mazzo di fiori bellissimi
destinati comunque a seccare...




quello che ci piace 
ci aspetta appena voltiamo lo sguardo
non appena voltiamo l' angolo
dove meno ce lo aspettiamo
dove tutto ci appare più scuro...


quello che ci piace 
ci colpisce piano
lentamente ci incalza 
prima dentro e poi fuori di noi
dietro una attesa anche incerta
ma retta su solite basi 


quello che ci piace
è un accento colorato 
tra il grigio sofferto e scalfito
delle nostre esistenze sciupacchiate
come vecchie tavole usate 
lise dal tempo e consunte 
eppure stranamente belle...


Quello che piace si nasconde a volte
gioca a rimpiattino
coi sassi della memoria 
quelli che cerchi di gettare lontano 
e invece si fermano li 
e ti osservano
muti ...
eppure pieni di cose da raccontare...




quello che ci piace 
è dentro le nostre porte che si sono aperte
dietro quelle che 
per PAURA ABBIAMO LASCIATE CHIUSE
DENTRO GLI ATTIMI 
CHE CI HANNO COMPOSTO
dentro cieli che ci hanno bagnato 
o soli che ci hanno bruciato...


quello che ci piace
rende lo scorrere del tempo veloce 
avaro 
troppo ligio a se stesso
mentre vorremmo che quel tempo 
quello che ci piace 
non finisse mai



quello che ci piace
è come uno strano percorso
spinto da ruote che non abbiamo avuto
e che hanno frenato galoppi 
che non abbiamo azzardato



Eh si
sono i piccoli chiari momenti di pace 
quelli che ci piace,
una colazione al mattino 
un
piccolo panino profumato 
o una briosche calda 
odorosa di burro e crema

ed è solo allora, che il tempo sembra di colpo 
non scorrere invano...


la vostra Marzia Sofia
che ogni tanto qualche foto se la porta via...


Ringrazio gli amici e le amiche ,dalle quali ho preso, le foto che mi piacciono!

La mia prima vita. Parte III

Come eravamo...   La passioni si manifestano in noi, fin dalla più tenera età. Ci si depositano nell'anima e non ne escono più. Arruggin...