29 dicembre 2013

Natale a casa di Francesca...


Qualche volta
le cose
sono troppo..
Qualche volta il limite
è superato...





a me capita spesso di essere al limite
border time
e border line


o almeno vicino
molto vicino
 alla linea di demarcazione delle cose
dicono che sia il mio pregio
sapere quando non esagerare...
sebbene sia difficile sperimentare
senza osare un pò..


spesso me ne accorgo di colpo
senza un motivo
al primo sguardo...
e anche consapevole di non volere o poter
far NULLA
in un millesimo di secondo
capisco che qualcosa è stonato
e allora...
mi fermo a pensare...



succede spesso nel mio lavoro
nella connivenza delle due esatte
possibilità
tra il fare bene e il fare male
o anche il fare così e così


spesso sono i nostri stessi occhi 
la nostra sensibilità
il nostro coraggio
anche la nostra voglia di osare


sono i nostri usi 
e i nostri consumi
spesso ma non sempre
 il nostro portafoglio...
che determinano delle scelte al posto nostro
o almeno le rendono necessarie


ma a volte...
 quella linea sottile 
è superata
è implosa 
e si è spaccata d' incanto
o anche per maleficio
 in mille pezzi sconnessi


non saprei sempre dire cosa è il da farsi
quando bisogna fermarsi
quelle è davvero il limite..
non vi è uno schema 
una regola
un destino
un manuale


ma quando qualcosa è troppo mi lascia
un pensiero
mi lascia un dubbio
mi trattiene il fiato
mi istiga al cambiamento...




invece a volte si va oltre
perchè quello che si è fatto
va in mano altrui
e scompare dalle nostre decisioni


forse non c'è un metro di misura
forse non c'è un campo magnetico 
che ci attira


forse bisogna
tacere e riflettere
riflettere tacendo...



sono sempre i particolari che fanno la differenza
sono sempre loro che ci stanano
e non c'è NESSUNO che possa
giudicare o correggere
sta a noi e alla nostra sensibilità


accettare e comprendere...
a volte con una piccola punta di amarezza...
che non si può davvero sempre dire agli altri
quale è il nostro pensiero...

Ecco...
ho detto quello che avevo da dire
a tutti coloro che pensano che ci sia un limite
un limite non c'è...
anche se sarebbe auspicabile 
fermarsi in Tempo
il tuo limite
è rispettabile quanto il mio
se rispetta appunto...
 il mio...

Marzia-Sofia

28 dicembre 2013

Pensieri...

A volte non ci sono foto
che somiglino ai pensieri
niente che li scopra niente che li ricopra..
niente che li eguagli che li assedi
che li comprima che li trattenga
non ci sono foto che li catturino
pagine che li colorino
vite che li consumino
solo i pensieri ci aiutano
distruggendo la nostra maschera
niente assomiglia al tempo dei pensieri
che scorre dentro di noi
ne vedi sfrecciare a migliaia
di foto.... la foto, in fondo, è solo un esercizio di luce
i pensieri invece sono sempre gli stessi
gli unici che dentro di te somiglino a te stessa
comunque, sempre,
quello che comunichi
non ha filtri in te stessa
quello che senti non si può raccontare,
nè in immagini nè in parole...
Puoi solo assoggettarti al tempo
che trascina qua e là i tuoi pensieri
e te li riconsegna come un pacco sul nastro di un aeroporto
che gira all' infinito e nessuno lo può fermare...
 Sospiri che non cambiano mai...
Intorno a te
cambiano i gusti gli amici
i sogni
i traguardi
piccoli atteggiamenti... ricordi...
che sfrecciano per un attimo dentro di te e si consumano
alla luce di un mozzicone di candela
quella che prima o poi si consumerà
lasciandoti appunto sola con i tuoi pensieri
I pensieri sono eterni dentro di te...
Ormai quasi spenta la notte
il giorno ritorna inesorabile, umorale, stanco del suo riciclo
ma la sera che poi dovrebbe portare il silenzio e la riflessione
ti riporta i pensieri
che dovrebbero sparire con il giorno
e invece
mai proni, i tuoi pensieri
ritornano
indelebili
sempre gli stessi
fatti di domande inutilizzate
di sguardi che non riesci più a capire
di cerchi concentrici che ritornano sempre...
nel tuo finito infinito...
I tuoi pensieri sono quelli che più somigliano a te,
e nessuno mai potrà rubarteli,
o copiarteli o anche solo capirli.
I tuoi pensieri sono solo i tuoi
nessuno può vederli
nè pensare di averli raggiunti e catturati...
I tuoi pensieri sono solo tuoi,
l' unica cosanoncosa che possiedi veramente.



Un post di soli pensieri, senza immagini
senza colore,
come sono a volte i pensieri, scoloriti forse,
ma indelebili...

Me.




27 dicembre 2013

La mia casa a Natale...


Quest' anno è stato un Natale tranquillo
noi quattro più il mio angelo custode
e suo figlio
alla vigilia
io i vecchietti e mio figlio
più i nostri fidanzati..
insomma
tranquillo più di quanto mi aspettassi
a volte basta volerle le cose e accadono
tranquillità e benessere


devo dire che l' ambiente era particolarmente magico
non so se le foto rendono l' idea
ma per noi lo era
perfino Papi che sorride sempre delle mie follie
si è divertito ad apparecchiare con me..


ho fatto molte prove e ad ogni cambio di cena 
o pranzo ho cambiato un pò la scena


mi hanno regalato dei bei piatti da Maison du Monde

le posate erano quelle antiche di mamma
e la tovaglia era anch' essa molto vecchia
le tende di Nonna
che hanno almeno ottanta anni



i miei due candelieri portafortuna
e i bicchieri preferiti di Ty
più qualche trina o galetta
che mamma aveva di riserva in un cassetto 
intrecciata ad un filo Natalizio in bianco


sull' albero invece le piume e le perle l' hanno fatta da padrone
 senza altro addobbo che un filo di lucine


è stato un Natale semplice anche nel cibo
poche cose buone e chili di Salmone e gamberetti
ci è bastato e non ci siamo nemmeno sentiti poveri
ma soddisfatti


a me è piaciuto questo Natale
che bello ora che ci penso
è stato un natale veramente tranquillo
e così spero anche di voi!!
la vostra Marzia Sofia

22 dicembre 2013

E' finita la festa di Compleanno! Evvia!

Questo vecchio signore è mio padre
seduto pare comodamente
sulla sua poltrona preferita
quella dove passa tutta la sua giornata
da mattina a sera



qui è con la donna, mia madre,
 che lo ha accompagnato nella vita per tutti i loro Ottantanni
lei ne ha addirittura quasi tra pochi mesi
Ottantatre


è festa per lui
e per i suoi Ottanta
così l' ho voluto immortalare di fianco all' albero di Natale
per vestirlo così bene io e mia madre 
abbiamo fatto una fatica incredibile stamane
lei con le sue mani tremolanti 
e io con la mia schiena che mi da scosse elettriche a ripetizione


qui lui è al ristorante
con la sua unica sorella
di nove anni più giovane...
penso ci fosse mia nonna a vederli avrebbe 
102 anni


questa è invece la foto ufficiale
dei miei genitori
lei anche veramente stava benissimo con questo tre
pezzi di H&M
le fa ancora figura tutto
nonostante lei non riesca a vedersi più nella sua pelle


e qua ci sono io che ho per fortuna trovato nella mia considerevole collezione
di tubini di ogni tipo
uno che fosse di taglia superiore alla maggioranza
di fatto significa che anche due o tre anni fa ero grassa come adesso
lo so che pare antipatico da parte mia dirlo
ma sono ingrassata un sacco rispetto al mio peso
mangio irregolare 
e nonostante le scale su e giù il mio giro vita non si è davvero assottigliato



nonostante tutti mi chiedano sei dimagrita e non sia vero
saranno le guance alla zuava
ma sono venuta bene in queste foto da cell
che mio cugino mi ha sottratto e imposto
eravamo in tanti ieri e addirittura c'era anche la mia prima suocera
una arzilla vecchietta 
di Ottantacinque anni che nonostante abbia mollato da oltre venticinque anni suo figlio
tra l' altro presente in quanto padre di mio figlio
beh mi adora ancora e non so come mai


eravamo in tanti anche se un sacco
 siano venuti il giorno sbagliato o altri abbiano sbagliato orario
insomma è stata un altra bella festa...
qua ci sono tutti i figli o quasi ne mancavano due
dei suoi nipotini di ultimissima generazione..
tutti intorno al vecchio zio...



e questa è l' ultima arrivata una stella
di due anni alla quale ho dato la mia coroncina
piccole principesse crescono o regine come ha detto una mia amica su FB

il tipo qua sopra lo conoscete
è il Marchese
la strana coppia come ci chiamano
ed è vero
siamo proprio strani...


un altro scatto ravvicinato dell' ultimo tipo...


e un ultima telefonata
ci rivediamo il prossimo anno
se ci sarò
Buon natale a tutti
che non so se avrò tempo per il Blog
Un bacio grandissimo a chi mi vuole bene 
giusto se ce ne sono rimasti due o tre!!!
Marzia Sofia

19 dicembre 2013

E sono Ottanta !Auguri Babbino mio...


A te che mi hai insegnato
l' arte di dimenticare
a te che mi hai insegnato
a saper poi sopportare
a te che mi hai insegnato
sempre ad accettare


a te che non sapevi amare
e che invece hai amato
a te che non sapevi parlare 
e invece hai sempre parlato
a te che parevi non capire
e invece hai capito tutto...


a te che hai amato il tuo sogno
e hai anche compreso anche il mio
a te che non mi hai mai capito
ma mi hai sempre sorriso...


a te che non hai mai mostrato tanto
e che mi hai sempre e solo aspettato
a te che sei stato sempre  il mio mito
e che non mi hai mai tradito...


a te che siamo così diversi
 ma alla fine così uguali
a te che sei la mia parte migliore
e che sei sempre il mio amore
e a te che non mi riconosci più
e che non sai più parlare...
a te che mi hanno rubato tutti  i tuoi consigli 
tutti i traguardi e tutti i tuoi appigli
a te che mi hanno scalzato
dalle le tue spalle per piangerci 


a te che sei il mio babbino caro e niente di più
a te che mi manchi tanto, ora che ci sei di più
a te che mi manchi ancora di più
anche adesso che ti ho con me...


Auguri 
a te e a me che ne ho bisogno
per accompagnarti fino in fondo 
a questo tuo respiro

Auguri babbino mio...

spero che tu riesca almeno
a viverli meglio 
quelli che ti resteranno...

Tua Figlia

17 dicembre 2013

Dei sogni e regali, senza regali da sogno...


Certe volte i sogni costano
e non si può dire mai di averli realizzati..
e il peggio è quando i nostri sogni ci perdono e ci portano via
Ogni volta che se ne raggiunge uno ce ne scappa un altro...



lo strano è descriverli i sogni di che materia sono fatti?
di carne di aria di vita di tempo?
I sogni sono volubili e tenaci
al tempo stesso..



I sogni rimangono insieme a noi tutta la notte e
non si dimenticano di noi il giorno
 a realizzarli ci si sente svuotati a volte però...

meglio tenerli nel cassetto allora?
chi sa è probabile..
quante di voi
hanno un sogno di riserva?


perchè se li guardate bene i sogni spariscono
e non ci si ricorda nemmeno più perchè li si era sognati...


è come con i regali di Natale
quanti sono indovinati?
Ieri leggevo un bellissimo post
sui regali
e io devo dire
devo essere proprio vecchia
se ricordo di quando ero ragazzina
e con le centomila che mi dava mia nonna a Natale





che erano tanti soldi ricordo
perchè eravamo alla fine degli anni settanta
io passavo di negozio in negozio
 alla ricerca di qualcosa che costasse cinqemilalire
esatte
Cinquemilalire a testa
uno per uno genitori sorella ragazzino zia cugini
io portavo regalini a tutti
e come li confezionavo
ricordo c he avevo una passione sfrenata per i regalini
pensati...


ricordo che setacciavo le offerte in profumeria per la mamma
che è una patita dei profumi
per il babbo sempre qualcosa per la bici il suo sport
a mia sorella bastava
qualcosa di diverso ogni volta
e poi la nonna l' adoravo
e la mia zietta
e poi tutti i suoi tre figli
insomma
ci pensavo...


ora sono a pochi giorni dal Natale e mi ritroverò
senza un regalo pensato
da quando ormai venticinque anni fa
 aprii il mio primo negozio in Germania
è tutto cambiato
ma voglio parlarvene con calma
oggi finisco qui..
Scusatemi se ultimamente vi ho abbandonato
ma voi non non mi abbandonate mai e
 per questo ve ne sono grata
Seguitemi ancora
prima o poi ricomincerò ad essere più
produttiva con questo Blogghino che mi ha dato tanto
e con voi
che lo so mi volete bene e ogni volta che qualcuno
 mi scrive mi dice che lo ha letto tutto
io rallento per darvi il tempo di leggerlo tutto...
ormai molti ne sanno quanto me, su di me...
La vostra Marzia Sofia


La mia prima vita. Parte III

Come eravamo...   La passioni si manifestano in noi, fin dalla più tenera età. Ci si depositano nell'anima e non ne escono più. Arruggin...