13 ottobre 2011

Omaggio a Roma, la stanza da pranzo seconda parte....

Oggi sono andata ancora un pò avanti 
nella realizzazione della stanza da pranzo...

tutta la mattina mi son data da fare
sapete..
è un lavoretto certosino
e io sono impaziente...ma ce la farò!!!

anche se non si vede ancora tantissimo 
ma il lavoro è stato lungo ...
specialmente
dipingere un cielo così tenue che più tenue non si può


poi pezzetto per pezzetto i festoncini con gli aranci
e le colonne coi tralci


non sono ancora pronta 
però ...
nermmeno con una parete...
la più piccola
temo che dovrò rivedere i tempi


anche oggi io e Silvia
 avevamo deciso di andare per 
Roma a cercare oggetti 
che ci serviranno per la casa
e che io dovrò trasformareeeee
aiutooo!!

MA CHE ROBAAAA abbiamo trovato
Uno spettacolo...


eccomi qua alle una e trenta pronta per uscire
tutto ilo pomeriggio in giro
sono rientrata adesso

è stato lungo
ma
MAMMA MIA Quante belle cose abbiamo preso!!!!!
Poi ve le farò vedere...


La vostra Marzia Sofia


ah oggi ...molti di voi mi hanno fatto gli auguri 
sulla bacheca di Shabby è Chic
si era l' anniversario dell' apertura 
del mio  primo negozio di arredamento
Terratoscana
che avevo aperto in Germania ad Hamburg
esattamente il tredici di Ottobre del 1990!!!
e da allora non ho più smesso!!
Auguri a me quindi 
e alla mia pervicace e visionaria 
perseveranza!!!!!

12 ottobre 2011

Omaggio a Roma, la stanza da Pranzo

Oggi dopo l' ingressino
ho iniziato a dipingere la stanza da pranzo 
sto piano piano..
riuscendo a fare ogni stanza in maniera diversa 
però rimanendo sempre
sullo stile dell' antica Roma
Il Pompeiano

di solito ho sempre avuto aiuti maschili 
per fare questi lavori scoccianti
tipo dividere in "cassettoni" le pareti...
nell' ultimo lavoro a casa mia avevo fatto da sola 
ma era risultato facile
era già tutto predisposto
bastava coprire cassettoni già fatti
stavolta il muro era tutto bianco
e mi guardava con aria di sfida

Stavolta ho deciso di darmi da fare da sola
ed ho iniziato sto cavolo di lavoro col nastro carta che odio fare
si sa la precisione non è il mio forte...
io sono pura improvvisazione...


ma devo dire che il mio ex compagno
poi mio figlio
poi il mio ex aiutante
poi il mio attuale compagno
non hanno saputo aiutarmi mai 
a trovare le strade più semplici
per fare le cose più complicate


così io me le sono trovate da sole ...
e guardate cosa sono riuscita a fare 
in appena una mezza giornata
eh che ne dite?
 vado come un razzo... ma chi mi ferma a me???
forse il mal di schiena? hhaha


domani poi vi mostrerò 
come si decora una stanza a trompe l' oeil
anche se purtroppo potrò fare solo pochi lavori alle pareti 
pochi dipinti insomma
Silvia possiede un mare di quadri
e vuole attaccarli tutti
aiutoooo!!!!!!
Riusciranno le nostre due eroine a rimanere solidali
fino alla fine?




non è facile per niente...
ma credo proprio che ce la faremo 
e senza amari compromessi
oltre che senza uomini....

ahahah
siamo Amazoni
e siamo trooooppo intelligenti..oltre che modestissime...


Okkkkk
domani vi mostrerò il resto 
ora vado a nanna amiche mie 
che come si dice 
son cotta..


La vostra Marzia Sofia
ah... il 23 inaugureremo
con festa in terrazzo se il tempo regge..
poi ve la documenterò
ma prima resta da finire la stanza da pranzo la cucina
il salotto che non vi ho mai mostrato 
le due camere da letto
e poi e poi e poi
se non sarò morta prima naturalmente ahahhah
e dobbiamo pure incontrare un sacco di gente.....
avverto le Romane che sarò Domenica pomeriggio 
a Porta di Roma
centro commerciale...
chi vuole incontrarmi mi chiami 
Ciaoooo


Lavori.Omaggio a Roma, l' ingressino finito.

ecco il disimpegno che accede alle camere da letto
nell' attico di Silvia,

dipinto in tempo record di ore 12
oggi inizio
con la stanza da pranzo


e qua penso di profondere 
tutte le mie più segrete energie..


spero proprio che ne verrà fuori un ottimo lavoro
non so se si riesca dalle foto ad assaporarne la magia
ma Silvia ne è contenta
e questo è alla fin fine quello che conta...


per rispondere di nuovo caso mai ce ne fosse bisogno 
a coloro che insistono pensando 
che non sia Shabby
quello che faccio
mettiamola così

beh non sarà


Shabby Chic!
ma di sicuro 
è Shabby Choc!
che dite cambio nome al mio Blog????






Grazie Silvia 
di tutto....


La vostra Marzia Sofia

11 ottobre 2011

Omaggio a Roma


Dite che non si può fregiarsi del titolo
Shabby Chic
se non si segue il diktat di Rachel Aswell?
Beh non so
ma  so cosa significa Shabby in Inglese
e se non è Shabby questo!!!



come vi ho già accennato,
ma forse qualcuno si è perso nel fiume delle mie parole..
sto lavorando a Roma in un appartamento in attico
alla estrema periferia della capitale.
un luogo avulso dal traffico della capitale..
quasi un oasi di pace con un terrazzo magnifico...
.immerso per una parte tutto nel verde

avrete già visto qualcosa di quello che sto facendo
all' interno
 oggi vi mostro dei collage..
poichè il lavoro è work in progress...
Dato che amo passare da un lavoro all' altro 
e ve ne sono molti incompiuti
vi mostrerò dei particolari...



qua si tratta di un ingresso piccolo 
su cui si affacciano le camere da letto ed i bagni
l' ho iniziato ieri e mi pare di essere abbastanza avanti..
ma volevo farvene vedere qualcosa


ad esempio questo specchio che era in origine
uno specchio rivestito di finta pelle, nera con le cuciture bianche di
 una delle catene di mobilifici convenienti
più in voga del momento


così come questa angoliera
orribile all' inizio...
e poi tyrasformata da me in un finto Antico Romano
ecco cosa intendo per 
OMAGGIO A ROMA 
qua è solo un assaggio

 nel frattempo
 godetevi questo se vi va...
Ecco questo è il punto dove siamo arrivati oggi...
ora vado a lavorarci...
a stasera....

PS pietà per i pavimenti della casa
non si tratta di un oggetto di proprietà...


La vostra Marzia Sofia











8 ottobre 2011

Il Classico.A Roma Pompei...Capri Ischia e dintorni...da Silvia.


Qualcuno di voi care Amiche
che mi leggete
mi consiglia di parlare di più di arredamento 
e meno di me....
ed io, onestamente, ci ho anche pensato


ma poi alla fine 
(anche se avrei perfino un blog
collegato a questo che dovrebbe essere incentrato solo su di me)
sempre qui finisco!!!


in fondo mi piace questa commistione
di cose che mi riguardano....
sono me e non credo che riuscirei a farvi vedere solo..
sempre nuovi arredamenti... oggetti lavori...
e non parlarvi mai di me...



per cui..
con tutto il rispetto per chi me lo ha chiesto 
vado avanti su ispirazione ..
Oggi comunque, mi va di farvi vedere 
quello che sto facendo di rifiniture 
nell' ingresso di Silvia a Roma



come forse presumete 
mi sto orientando sul Pompeiano
naturalmente un Pompeiano modernizzato..
dalle linee più semplici ...meno cariche ...insomma,
ma i toni sono quelli



anche se qua 
c'è un pò di tutto....tutti gli stili ...
e il vero stile che si intravede fino  in fondo
è solo il mio....
Il Marzia Sofiano
ehhehe



ma se penso a com'erano 
queste due porte vetrine 
e porte armadio, un mese fa
beh dite quello che volete...
ma mi ritengo soddisfatta....


ci sono anche dei begli oggetti
in quewsdta stanza cose di un discreto valore...affettivo e non
ma quello che io son riuscita a fare 
è, la ...credo ...perfetta fusione 
dell' amore per il colore di Silvia 
che odia il bianco
e il grigio
e lo stile che è mio..
classico... ispirato al classicismo più antico
Gustavian Marzia Sofiano


le mie idee folli poi ...son sempre dietro l' angolo ...
in questo caso 
dietro al marmo....
di questo comodino ottocentesco 
appartenuto al nonno di Silvia
che è rimasto marmo nella parte lucida
rivoltata verso il basso
e che è diventato finto marmo 
nella parte opaca
un vero finto marmo...


non è la prima volta che faccio qualcosa del genere 
ma in questo caso mi pare...
divinamente riuscito ...


i festoni e i decori sono eccentrici ma intonati
alle marmorizzature dei cassettoni...
e i colori sono caldi e accoglienti 
quelli che Silvia adora 
e che ha come accessori in casa da sempre...


da questa parte della casa in poi 
useremo i rossi i gialli 
e gli ocra i rosa antichi 
e i rossi pompeiani


e ....chi ha paura... si metta gli occhiali ...
che tutto sfavillerà
Non credevo davvero di riuscire a conciliare
il mio Gusto con quello di Silvia
che credetemi lei sa esattamente quello che vuole



Eppure, credo proprio di avercela fatta
nemmeno lei poi ...ama i Trompe l' oeil 
che paiono fotografie 
e oggi
sono riuscita a dare
a questo albero nel trompe l' oeil 
quella precisa trama da tela 
che rende quasi impossibile pensare 
che sia fatto su legno..


Silvia dice che è magico
sognante etereo
io penso solo che sembra veramente antico....



e ne vado mooolto fiera...
peccato solo 
che mi manchi la capacità tecnica per fotografarlo
correttamente..



ah dimenticavo di dire 
che non si tratta di stencil 
ma di pitture interamente fatte a mano da me...
a caso... così ...
come sotto dettatura medianica
infatti non riuscirei mai a ripetermi...


 pensate ho patinato pure il radiatore...


 che ve ne pare?

a me piace ....
e non siamo ancora alla fine....
anzi solo all' inizio....

La vostra Marzia Sofia




La mia vita Shabby and Chcic.Il Tempo le persone e le cose...


Mi rendo conto 
che spesso è difficile 
far capire quello che uno ha dentro

 ti pare di affiorare come se stessi attraversando l' ombra che ti avvolge
ma poi,
sai bene che se sei tu stessa incomprensibile a te stessa
come potrai mai essere chiara per gli altri?



e allora non ti basta ricordarti che c'è un metodo..
fregarsene..
di quello che gli altri pensano


nel silenzio rumoroso dei tuoi pensieri 
c'è sempre 
quella bambina che sognava


gli angoli silenziosi di te si addormentano piano
per risvegliarsi ,
ad ogni nuovo giorno


in qualche modo la consapevolezza che il cammino
nonostante tu ne abbia percorso tanto
è ancora lungo..


e nonostante tu sappia che ciò che ti disseta ti
fa anche male...


ti difendi dietro una roccia di pensieri...che ti salvano
e ti affogano
allo stesso tempo



lo sai..ormai lo sai che dietro ogni tramonto
ci sta dietro un alba nuova...


ti prepari con calma al mattino dopo 
cercando di mettere a frutto 
tutto quello che hai imparato



cercando di sopravvivere piegato
come un albero
che per questo è ancor più resistente...


la chiara pulizia delle cose che ami
ti nasconde..
quello che altri vorrebbero farti vedere

ma tu come un ramo 
ti avviluppi intorno a te stesso 


cercando di godere di ogni tramonto
anche se il buio ti fa male...



lo sguardo è quello disincantato
di chi sa 
che non c'è più niente da fare
e...bisogna farlo...


nonostante tutto bisogna farlo..

Esistere


e allora ti scappa da ridere e ti prendi in giro da te..
Mentre il tempo passa
e il "dovere" di vivere resiste...


A presto amici
sono a Roma di nuovo 
e...c'è da lavorare......

La vostra Marzia Sofia
e

La mia prima vita. Parte III

Come eravamo...   La passioni si manifestano in noi, fin dalla più tenera età. Ci si depositano nell'anima e non ne escono più. Arruggin...