24 agosto 2011

In vacanza...per lavoro.A Roma da Silvia. Parte terza.



 Care amiche se mi seguite saprete 
della passione per i cavalli


e adoro questo splendido esemplare 
che mancherebbe alla mia nutrita collezione.
.ma..
questo cavallo è di Silvia e ...


ricordate forse dove si trovava...
era in una vecchia vetrina 


che chiudeva una bella nicchia 
nell' ingresso della casa che Silvia ha appena affittato sui tetti di Roma.


ecco amici ...
con Silvia abbiamo riflettuto un pò 
prima di pubblicare queste immagini 
poichè non sono assolutamente veritiere
comne colori ne come profondità
ma...


sapendo come siete impazienti
e soprattutto come lo sono io...


 il desiderio di soddisfare
la vostra curiosità in me è più forte


 e mi perdonerete.....


come vedete la trasformazione è impressionante 
e anche se in questo caso 
mi sono ispirata ai colori amati da Silvia 
ho cercato di rimanere nel tema 
Gustaviano o almeno
Pompeiano...


tutto quello che vedete adesso trompe l' oeil compreso...
è in via di risistemazione


tra due massimo tre giorni 
dovrò interrompere l' opera di rinnovo 
che proseguirà
alla metà del mese seguente...



vedendo queste immagini io so quanto ancora c'è da fare...


e so quante idee impossibili ho
realizzato 
esempio trasformare 
una vecchia porta anni 50 di vetri a righe 
in una porta antica....

Come al solito quello che si vede 
è più superficiale di quello che si fa....


Al contrario di quel che sembra 
questo lavoro non è stato facile...
tremila dubbi mi hanno assillato


adesso vedremo con l' andare avanti 
se anche voi che mi seguite per tutti altri stili...
avrete almeno apprezzato il mio sforzo


di accontentare la committenza 
e di restare nel tema di quello che è il mio lavoro.
e il mio percorso...


nel frattempo 

le foto sono di due giorni fa 
sono andata avanti con le rifiniture...


ma ancora non ci siamo con le foto
spero domani di averne delle migliori...
L' ambiente comunque risulta molto caldo e accogliente 
addirittura sognante



esattamente come desiderato da Silvia 
che non ama troppe cose 
e che adora i colori e si annoia col bianco...
specie quello totale che piace a molte di voi...


Al mio Atelier si era innamorata di questa sedia
un pezzo unico che avevo elaborato proprio un anno esatto fa...
e che forse ricorderete...


anche all' interno della vetrina si trovano cose 
che poi cambieranno destinazione 
e ancora il tutto è assolutamente in divenire...



a parte questo meraviglioso ventaglio dell' ottocento

che era della Nonna di Silvia 
e che sicuramente 
resterà qua a far bella mostra di se....




Peccato non possiate gustare tutti i particolari...
ma ci sarà tempo....







per adesso credo proprio che basti così...
spero tanto di non avervi annoiato...
alla prossima
se sopravviverò al calore disumano della città Eterna..
Meno male che la sera io e Silvia
ci divertiamo di brutto

e anche Robi


scusate i post un pò raffazzonati..
ma con questo calore
diventa tutto un peso anche sedere al computer

La vostra Marzia Sofia...



12 commenti:

Anna ha detto...

ma Marziè mi pare che tu sia riuscita benissimo a dare la tua impronta...e a fare miracoli....bravaaaaaaaa!!!!!smuackette Anna

Francy (So Beautiful Things) ha detto...

BRA-VI-SSI-MA!!!!!!!!!!!!
Anche ci manca ancora molto la casa sta assumendo un aspetto completamente diverso!
Sotto le tue abili mani cosa diventa ad esempio una porta semplice e antiquata!!!
Non smetti mai di stupirmi!
Bye Bye by Francy

Monica Avelli ha detto...

Sei bravissimaaaaaa riesci a trasformare tutto quello che tocchi
e a renderlo unico. Baci Monica

Unknown ha detto...

Anche se sai che non è esattamente il mio genere nè il mio colore apprezzo lo sforzo...poi lavorare con sto caldo...
avevo notato la sedia che forse è un po' bianca per casa sua...ma che nell'Atelier era una meraviglia penso di averla fotografata in lungo e in largo
Buon lavoro
Mari

Imm@ ha detto...

Hai fatto davvero una bella trasformazione,complimenti con la tua arte tutto si trasforma piacevolmente.Io continuo a commentarti anche se ancora non ho ricevuto nessuna risposta,forse in questo momento con l'impegno che hai non puoi fare tutto.Ti faccio ancora tanti complimenti Imma...

shabbyechic.blogspot.it ha detto...

Cara Imma devi scusarmi ma veramente in questo momento non riesco e poi è il blogger non mi da la tua Mail... ti leggo sempre volentieri e mi spiace che tu non senta quanto ti /vi sono grata..ieri per esempio ho ringraziato tutte voi che mi seguite in generale..e specialmente quelle come te che sono così carine....Grazie Imma e tutte le altre pure...

°°valeria°° ha detto...

Cara Marzia,
complimenti...molto belle le porte sono state trasformate completamente e hanno un aspetto molto elegante...

i colori che hai scelto non sbiadiscono con il tempo? usi dei prodotti particolari per rifinirle e mantenere il colore nel tempo...sopratutto per mantenere il colore sul vetro?..buon lavoro
valeria

Jo Farmer ha detto...

Oh... lei è una signora molto dotata e creativa. Il suo lavoro è bello...

Jo xx
Eliza Interiors & Design

Anonimo ha detto...

Io trovo tutto talmente bello che non ho parole.... sei veramente fantastica Marzia!! Lavoro strepitoso come sempre.. hai seguito e accontentato giustamente i desideri di Silvia... questo vuol dire essere una professionista... sai spaziare nella tua arte... e sempre con il tuo stile inconfondibile! Complimenti! Grace

Gilda - Sweet Sweet Home ha detto...

Ammiro il tuo spirito battagliero neanche l'afa di questi giorni riesce a fermarti. Nel post parlavi di avere problemi con le foto prova ad usare picnik nelle versione free.Può aiutarti a migliorare la luce ed i colori delle tue foto.Bacioni Gilda

Roberta Gramazio - Kuik Studio ha detto...

Meraviglioso!!!!!!

VITTORIANA ha detto...

Dai che hai fatto un bel lavoro e devo ancora andare di persona...e' solo colpa del caldo Marzia..lo faro' prestissimo con il consenso di Silvia ovvio...buon ritorno a casa..e ricorda le mie parole....un abraccio forte
Susanna

La mia prima vita. Parte III

Come eravamo...   La passioni si manifestano in noi, fin dalla più tenera età. Ci si depositano nell'anima e non ne escono più. Arruggin...