9 marzo 2012

Ricetta: Come inventarsi le tendine da lavabo, alla maniera Shabby...Piccole novità in cucina...



Io sono impaziente...
non riesco mai ad aspettare 
che le cose siano finite...

e questo... credo.. sia stato il motivo
per cui nella mia vita ho fatto tante cose..



Vi chiederete
perchè...
non mi accontento mai 
del tempo che ci vuole
 io ne voglio sempre 
usare di meno di Tempo!!!
Questa cosa ha fatto si che io
riuscissi spesso ad inventare soluzioni
inimmaginabili ai più..
riuscendo con la fantasia e l' acume a sopperire
alla mancanza di tempo o materiale o manodopera adeguata...
Per me il problema è che la precisione...
non esiste
e di fatto...
sono io stessa un problema per coloro che 
amano la precisione ad ogni costo...


Se voi guardate i lavori che faccio 
nell' insieme sono sempre così
diciamo...eclatanti
armoniosi 
ed all' apparenza almeno in foto, perfetti..
invece ...sono pieni di soluzioni temporanee
studiate da me per arrivare ad un risultato
che in realtà non sarà mai finale..
ma resterà a volte tale per anni...
per mancanza di tempo..
e nonostante tutto... nessuno se ne accorgerà...
o quasi...



Tutto ciò dimostra che 
lo Shabby nel senso vero del termine 
fa proprio per me...
mentre invece forse lo Shabby Chic 
che piace ai più
non mi assomiglia per niente...
per quanto certe cose possano anche piacermi...
Se io fossi nata di lingua inglese
forse ci avrei pensato per prima..
ma Rachel Aswell
ci ha pensato anche per me...
per fortuna...


Avrete già visto queste foto della mia cucina
saprete che l' ho realizzata in pochi giorni
e con pochi pezzi ...di poco valore...
trovati qua e la, nei mercatini
ma oggi in queste foto
se siete stati attenti 
vedrete qualcosa che non c'era ancora 
e che ora c'è!
Nonostante io non abbia avuto il tempo 
nè di farle da sola 
( non ne sarei capace.)
nè di chiedere a qualcuno di farle...

La cucina 
è passata
da così ...
dopo pochi giorni




a così , 
ora!!
ve ne siete accorti??

ho delle belle tendine molto Shabby
sotto il lavabo!!!!
FINALMENTE!!!!
e Ora.... se volete... vi do la ricetta...
è semplice e veloce
e poco dispendiosa....


Trovate un vecchio reggitende 
in legno... dipinto di bianco
mooolto shabby ...
magari trovato nell' immondizia 
dal vostro compagno e/o marito...
litigate con lui perchè ve lo appenda 
così 
senza nemmeno ridipingerlo..
insistete di brutto
(mi raccomando DECISIONE se siete indecise lo percepiscono!!!) 
non cadendo in altre tentazioni 
che lui seguiterà a proporvi
imperterrito...
PS... magari pulitelo bene 
quello è consigliabile e auspicabile...


quando lui, poooi...
(gli uomini hanno tempi di reazione a noi sconosciuti)
si sarà finalmente deciso 
a far quei benedetti.. due fuck
 ( scrivo in inglese che suona meno volgare)
buchi col trapano
sarete  a metà dell' opera...
Donne 
io ve lo dico
se saprete usare il trapano
 non avrete mai problemi nella vita..
altrimentiii...
(Io personalmente non ho l' invidia del Pene 
ma inesorabilmente
soffro di invidia del Trapano!!)
Ok ora avrete un
grosso problema 
cosa attaccare immediatamente al lavabo
per soddisfare la vostra impazienza???
ecco qua:

Prendete ...se non lo avete in casa...
al mercatino di quartiere un bel copritutto
di colore adeguato
vi consiglio di evitare i pizzi 
c'è un limite anche allo Shabby...
tagliatelo 
dopo averlo ripiegato in due dalla parte più larga
in due pezzi alti circa un metro ai lati finali 
avendo cura di lasciare intatte
le cuciture laterali e l' orlo.. meglio se è piuttosto altino
poi girate su se stesso con le dita per due volte
l' orlo tagliato
e che dovreste cucire,
 (ma fate conto che non sappiate come fare)
per due volte e 
appendetelo alle vecchie mollette rugginose 
e mal dipinte 
che avrete trovato sul bastone da tende ...
e fate si che sembrino una bella sottana 
a pieghe...
 come quelle 
delle signorine inglesi nei college 
ed ecco...qua
Il Gioco é FATTOOOO!!!
senza cucire..
Non è una cosa figa????


beh da vicino i difetti si vedono...
ma insomma  Nobody is Perfect!!
OR NOT??????

se aspettavo che i falegnami di famiglia
si mettessero a rifinire il tutto
diventavo la nonna di Matusalemme
ehh n' se po n' se po...


La vostra Marzia-Sofia
la regina più Shabbata 
e impaziente che ci sia...

8 marzo 2012

Casa da Sogno.. terzo articolo Marzo 2012


Che effetto fa ??
Intendo...che effetto fa...
Essere su di una rivista patinata
con il proprio lavoro 
magnificato ed evidenziato?






Come non sentirsi 
stuzzicate nell' orgoglio?
Beh è un sogno che si avvera..
Un sogno per il quale come al solito
devo ringraziare qualcun altro
non certo la mia perseveranza...
ne la mia insistenza..
ne la mia capacità di autopromuovermi.
In questo caso... devo ringraziare
il mio lavoro.
Solo il mio lavoro..solo quello
Credo che questo sia un sogno comune 
a molte di noi 
che amiamo questo lavoro..
e quando ce lo meritiamo
o almeno ci dicono gli altri che ce lo meritiamo..beh 
E' una Grossa soddisfazione.





Vi chiederete
come mi sento io?


sapete che non lo so???
non so...
 come mi sento 
è come se non stesse succedendo a me...
è forse troppo bello...


spesso io non ho 
la capacità di gioire delle cose
 appieno...
sto lì come inebetita... dalle situazioni
e cerco sempre il bullone per smontarle..


che cosa intendo??
Beh sto a chiedermi sempre il perchè delle cose..
spacco in quattromila 
il capello delle considerazioni
lo so, sono una palla...




dovrei fare come mi dicono le mie amiche 
godere l' attimo...
coglierlo assaporarlo
renderlo piacevole unico
...
eppure anche se qualcosa dentro di me
sta sempre a sindacare...
Eppure ...stavolta...
sono semplicemente felice...
E se leggerete i due articoli 
su casa da Sogno di questo mese 
che mi riguardano
Capirete anche il perchè...



Ps gli articoli sono due... ed entrambi
bellissimi...spero vi piacciano...
Grazie Barbara...
e Grazie Francesca...e so io cosa intendo...

La vostra Marzia-Sofia

Mi raccomando 
cercate nella vostra città 
l' edicolante giusto... non tutti hanno la rivista
domandate a tutti...
e poi prenotatelo subito 
che le copie vanno a ruba
e non... solo perchè ci sono io....



Buona Giornata a tutti
e facciamo che lo sia...


6 marzo 2012

Colori ...grigi...


A volte mi chiedo
che cosa sarebbe la vita...
senza i colori?

Forse una noia mortale...
eppure da un pò di tempo a questa parte 
ci siamo messi tutti in testa di vivere in bianco
immersi nel bianco...
 sommersi di bianco


Una volta lessi un articolo
di Mongiardino
uno dei più famosi architetti italiani degli ultimi decenni
il grande signore dell' arredamento
ormai scomparso
spiegava che il bianco era solo un frainteso
era bello si... ma solo fotografato..
Così mi sono messa a riflettere sul fatto 
che devo cambiar colore 
ad alcune cose che possiedo 
e che non stanno più bene col bianco
allora ho pensato..
si ho pensato che il bianco
è fatto di ombre...
come tutto nella nostra vita...


noi stessi siamo fatti di Ombre e di Luci
siamo pezzi di cielo in tempesta 
quando siamo buii
o un angolo assolato
d' Africa quando siamo felici...
A volte  sembriamo felici
e invece
sorridiamo amaro..
a volte siamo remissivi e calmi 
e sembriamo infelici... 
e magari siamo solo fermi 
nella pace di un attimo di riflessione...



A me per esempio succede questo..
prima ero una vera str...
decidevo... ordinavo ..
e in qualche modo c'era qulacuno sempre pronto 
ad accontentarmi 
anche pur scuottendo la testa...



adesso che son diventata più calma e riflessiva 
e accetto di più le rinunce
quando dico a qualcuno 
che mi conosce da prima
 ok
non si può fare
va bene così 



tutti si arrabbiano e dicono 
ma se non posso che devo fare...
 ma perchè sei così???
ma qui ma la 
ma su ma giù..
e io a cercare di far capire 
che ho capitoooo.... che va bene 
che non è un problema..
ma loro a dire più forte che...
voglio sempre tutto...






sono vittima di pregiudizi incredibili
al contrario positivi ...
invece che negativi...strana cosa eh??'

Si io sono piena di Luci e di Ombre

la mia amica mi chiama stelle e stalle
mia madre mi dice sei un giorno bianca e un giorno nera...




e quello che mi sconcerta di più...
è il fatto...alquanto disarmante
che mio figlio ha il mio stesso carattere..
quando vedi i tuoi
difetti
dentro la pelle di un altro allora...e solo allora
ti chiedi



oddio ma non avrò sbagliato tutto??


Si lo so 
Forse sarete stanche di leggere 
di tutti i miei dubbi,
ma a quanto pare
invece di fuggire
mi continuate a seguire... 
se anche ieri 
nonostante io non scriva un post da Domenica 
continuate a seguirmi sempre più numerosi..
Beh vi voglio bene ragazze...
anche se non scrivo commenti nei vostri Blog ...

è che... non ce la faccio nemmeno
a respirare la sera...
dalla stanchezza...



la vostra Marzia -Sofia

che venticinque anni fa a quest' ora 
stava ad aspettare senza alcuna doglia
che il dottore le facesse il cesareo...


Auguri Ty
auguri figlio mio
ne abbiamo tutti bisogno di auguri e tu 
di un sacco...

4 marzo 2012

Una Domenica..aspettando primavera...


Per giorni ti chiedi che cosa succederà
come sarà quella cosa che tanto temi
ti guardi intorno e tutto ti pare oscuro
e anche se il sole è alto 
a riscaldar per finta la strada
temi che la tua strada ormai sia interrotta..


un cigolio..un rumore sordo una sedia spostata
l' acqua che corre
tutto ti annoia 
pensi che ci siano pesi enormi...
troppo
difficili da sopportare
e non sai se esser chiusa dentro di te ti ha
rinchiuso anche verso l' esterno
per sempre...


sai che la strada scelta era la migliore
l' unica percorribile 
l' unica...che pur accidentata ti avrebbe condotto avanti
ma sulla tua strada conti i morti
che hai lasciato
dietro di te...


sei tristemente contenta
sei felicemente triste
sei quello che dovresti essere 
e sai di non
farcela ad esser quello che avresti voluto
tutto intorno è incomprensione
una dolce tenace incomprensione...


e non riesci a godere di quello che ti circonda
perchè sai che la tua lingua
 ha un dialetto incomprensibile ai più
guardi le tue mani
ascolti la tua pancia
rifletti sui tuoi occhi
conti la tua vita


sai bene che gli anni che verranno non saranno tuoi
vedi vivere qualcuno che conosci
lo osservi da lontano e ti chiedi 
ma come fa ad aver voglia di provarci ?



sai che devi essere forte 
anche per quelli che come te si sentono disperati
e anche dispersi
e non hanno i tuoi strumenti
ne la tua sottile accettazione dello status..
ne la tua incrollabile IRONIA..



corri di qua e di la nella speranza di stordirti
cercando un attimo di non pensiero
per allontanare il Pensiero...
intorno a te batte tutto
anche il sole batte alla porta..


ma tu non aspetti niente
eppure sai che dovresti..
lo sai bene..
e ci provi..
ma nessuna prova risulterà mai l' originale


a volte vorresti avere il cervello dei semplici
quello basic
guardare un fiore ed essere felice
o cercare di convincersene




eppure tu sai che non vorresti nemmeno quello
sai che la Felicità
non esiste
e che quando la provi è già passata...
ma il tuo problema è che nemmeno la vorresti..




perchè allora già l' avresti...
e tu a volte non sai proprio di che fartene

e allora aspetti
non sai che fare ed aspetti
Aspetti... che tutto passi
Tanto...
tutto passa....

Buona Domenica a tutti
e speriamo che lo sia...

Marzia Sofia

3 marzo 2012

Particolari della cucina ...fotografata su Casa da Sogno



A volte sono i particolari che fanno la differenza 
si dice spesso questa frase...
ma non so, se sono d'accordo..
Spesso però non bisogna  ..
stare attenti a tutti i particolari
specialmente a volte ...quando persone disinformate 
parlano e sparano sentenze...
 bisogna sorvolare
guardare d' insieme...


credo che l' insieme delle cose
a volte renda meno i difetti..
e che l' insieme delle relazioni sia da considerarsi
leggermente senza massima accortezza...


il particolare secondo me è criticabile...
l' insieme
è più accettabile
anche da chi non ha strumenti..


spesso mi trovo che una cliente
si metta ad osservarmi con attenzione
mentre lavoro..
e questo mi disturba..
so che creare per me è una cosa di silenzio 
di assenza totale di rumore
e di critica...
almeno nel momento della creazione 
io voglio essere sola con me stessa



Così... spesso... mi trovo in imbarazzo
di fronte a qualcuno
che si accorge subito se un oggetto
è leggermente storto
o un cassettone ed un tralcio 
non sono uguali al precedente
o una misura non è rispettata 
o un albero è storto ed uno è dritto...


ma secondo me 
è proprio la differenza delle cose 
che poi si armonizza 
e fa la bellezza...
la giusta unione delle cose compone l' opera...


si torna poi ...sempre ...al solito eterno quesito
che cosa è bello e cosa no??

Giorni fa nella nuova casa
è venuto il tecnico di Sky
e  mentre lavorava...non potendo fare a meno di guardarsi intorno...
ha detto sardonico
ma che cos'è questo??? si riferiva forse allo stile
e ha ripetuto
sorridente e con una punta di perfidia
non è  il mio gusto..ma...


io...chi mi conosce bene lo sa
non sono una persona paziente..
tutt' altro....
scatto per un nonnulla e devo usare tutta la mia 
esperienza di signora di una certa età
per dominarmi
così ho risposto di getto ...lapidaria e odiosa
con voce teatrale
Non è di suo Gusto ..perchè Lei non ha Gusto!!!



il poveretto mi ha guardata balbettando imbarazzato
e si è rimesso a lavorare borbottando qualcosa...
ehm ehm...
Robi... che di solito 
per quanto riguarda le proprie cose 
è identico a me...
stavolta...è rimasto in silenzio..
pensavo mi fulminasse..


ma non lo ha fatto
e ha detto ..
al malcapitato...
eh sai lei è la regina di questo stile..
ahahhaha
ci rido ancora a pensarci..
1) Robi che mi difende..ma quando mai??
2) ho steso il povero tecnico con una frase!!!
Quando è tornato a casa nella sua villetta rustica 
arredata in arte povera 
che deve aver costruito da solo 
palmo a palmo 
cominciando quando quello stile andava
si sarà sentito di m....
e ora che ha finito...
deve piacergli per FORZA!!!!


Sicuramente avrà avuto una crisi di coscienza
perché quando è arrivato a casa 
la moglie deve avergli detto
Caro
mi piacerebbe dipingere il mobiletto del bagno
sai quello a scaffalina???
 ma no bianco bianco ..sai ...Bianco sporco..
come si vede adesso nelle riviste!!!
ahahahhahahha



ahhaha porello 
gli devo aver bloccato la crescita 
o il mangiare gli sarà rimasto sullo stomaco
Mi devo dominare Cavolo mi devo dominare...
non posso stare attenta a tutti i particolari
ahhaah ancora mi spancio dal ridere
ma sarò STR........????


la vostra Marzia Sofia 
la regina più scattosa che ci sia


Ps questi sono i particolari e qualcosa d' insieme 
sono della Cucina Gustaviana 
che vedrete a giorni pubblicata
 su Casa da Sogno 
di Marzo
inutile che ve lo dico a fa????
non la perdete!!!

2 marzo 2012

Nuovo articolo di Casa da Sogno sul mio lavoro...


Carissime amiche del mio Blog
purtroppo come avrete visto sono un pò indietro col Postaggio
ma non so davvero come fare
ho bisogno di maggiore organizzazione!!!!
vedremo ...se nei prossimi giorni riuscirò a fare di meglio
le sorprese ci saranno comunque ..
non disperate..
inatanto eccone una...






quella che vedete
è la nuova copertina della rivista 
Casa da Sogno
che ospiterà un nuovo articolo sul mio lavoro...

La mia Cucina Gustaviana più famasa

non la mia come molti hanno creduto...

la mia è ancora tutta in fase di migliorie...





ma quella che ritengo il mio lavoro più eccellente...

almeno a mio parere...

dopo quella di Novembre

e quella dello scorso 

Febbraio

un nuovo articolo vi sorprenderà...






e questa volta mi piace davvero..
a parte la solita foto mia 
che non mi piace ma il resto è perfetto

ma non ve lo svelerò
ancooora....



per adesso come dice la mia amica Anna 
vi lascio queste immagini

di alcuni particolari che non vedrete sulla rivista


ringrazio Barbara 
e tutta la redazione di Casa da Sogno 
per avermi dato 
queste magnifiche opportunità
che ormai dopo anni di 
carriera non speravo più di meritare...
comunque vi dico che 
presto vi stupirò ancora con effetti speciali..
alla Marzia Sofia


e regalandovi ancora una immagine
di quella Cucina Gustaviana vi dico 
a presto..
non so quando ma  vi assicuro..
sarà molto presto!!!!

la vostra MarziaSofia 
la regina più incasinata che ci sia...

La mia prima vita. Parte III

Come eravamo...   La passioni si manifestano in noi, fin dalla più tenera età. Ci si depositano nell'anima e non ne escono più. Arruggin...